Vai al menu principale  Vai ai contenuti della pagina

 

Home > Etica di Impresa > CSR > Sviluppo sostenibile incontro in Toscana il 5 settembre

Sviluppo sostenibile, incontro in Toscana il 5 settembre

Data di aggiornamento: 10-08-2010
La questione ambientale coinvolge la persona umana, la sua dignità e la sua libertà, perché l’ambiente naturale costituisce un patrimonio dell’umanità, “un’eredità comune, i cui frutti devono essere a beneficio di tutti”.

Sviluppo sostenibile vuol dire che lo sviluppo economico attuale non deve mettere in pericolo le possibilità di crescita delle generazioni future, ma, in modo particolare per i credenti, la sostenibilità è un imperativo categorico di responsabilità nei confronti del creato e richiede un’attualizzazione della destinazione universale dei beni, della solidarietà e del bene comune.

Per queste ragioni, il principio di sostenibilità esige un legame tra la lotta globale alla povertà, la compatibilità economica e l’efficienza economica nello sviluppo sociale.

“È il rispetto per la vita e, in primo luogo, per la dignità della persona umana la fondamentale norma ispiratrice di un sano progresso economico, industriale e scientifico” perché “tutti siamo veramente responsabili di tutti”.

Le politiche ambientali devono essere ispirate oltre che all’obiettivo di preservare l’ecosistema, anche, soprattutto ad elevare la qualità della vita umana e la sostenibilità esige che le dinamiche di produzione e di consumo siano informate ad un principio di solidarietà: i frutti della terra e della creazione devono essere amministrati secondo giustizia e devono essere messi a disposizione di tutte le generazioni.

La tutela ambientale traduce, quindi, la vocazione ecologica dei credenti, perché l’impegno del credente per un ambiente sano e per un equilibrato rapporto tra fattori di sviluppo economici e sociali nasce direttamente dalla sua fede.

Se ne parlerà all’incontro “Custodisci questa terra - Dallo sviluppo sostenibile allo sviluppo responsabile”, in programma per domenica 5 settembre 2010 presso il Monastero di Siloe, Poggi del Sasso, Cinigiano (GR).

All’incontro - introdotto da Stefano Piva (Comunità di Siloe) e Alfonso Cauteruccio (Greenaccord) e coordinato da Stefano Masini (Coldiretti) – interverranno: Giovanni Maria Fara (Eurispes), Laura Castellucci (Università di Roma Tor Vergata), Francesco Adornato (Università di Macerata), Gianni Salvadori (Regione Toscana) e Franco Agostinelli (Vescovo di Grosseto).

Fonte: www.unonotizie.it