Vai al menu principale  Vai ai contenuti della pagina

 

Home > Etica di Impresa > CSR > Nasce un think tank per l innovazione sostenibile

Nasce un think tank per l’innovazione sostenibile

Data di aggiornamento: 16-02-2011
Un libero serbatoio di pensiero per promuovere la cultura dell’innovazione come strumento di crescita e produttività. Ecco la missione di Think! – The Innovation Knowledge Foundation, (www.thinkinnovation.org/it) la nuova fondazione italiana che in maniera indipendente e con finalità non-profit intende diffondere la conoscenza dell’innovazione e delle tecnologie digitali per favorire la crescita economica, la qualità della vita e, più in generale, lo sviluppo umano.

Presieduta da Roberto Masiero, già Presidente della società di consulenza The Innovation Group e in precedenza Presidente di IDC International, Think! opererà sia a livello locale che internazionale e mirerà a diffondere in una logica di open innovation la conoscenza dei casi di innovazione di successo sia nei Paesi maturi che in quelli emergenti.

Alla costituzione di Think! hanno contribuito nomi molto noti del panorama scientifico e tecnologico italiano, come Roberto Galimberti, Riccardo Genghini, Luciano Martucci, Roberto Polillo e Carlo Salvatori.

“E’ ora di aprire le finestre del nostro Paese alla cultura e alle esperienze internazionali dell’innovazione. Queste esperienze ci mostrano infatti come spesso semplici innovazioni tecnologiche o organizzative producano grandi trasformazioni e miglioramenti”, ha commentato Masiero presentando a Milano la nuova fondazione.

Attorno a Think! graviteranno diverse attività. In primo luogo, la fondazione darà vita a un istituto di ricerca per raccogliere, elaborare e condividere conoscenze sull’utilizzo delle tecnologie ICT, digitali e science-driven in un’era caratterizzata dalla centralità dei temi della sostenibilità ambientale ed energetica. Quest’ampia attività di ricerca si articolerà nella realizzazione di paper, con lo scopo sia di chiarire i grandi scenari del cambiamento che di supportare, in questo caso con un taglio più pragmatico, i decisori pubblici e privati.

Proprio in quest’ottica, e come seconda attività, la fondazione Think! supporterà i responsabili privati e i decisori pubblici per aiutarli a comprendere e a stimolare la nuova economia dell’innovazione nelle rispettive organizzazioni, grazie anche alla condivisione di casi di innovazione attraverso l’applicazione delle tecnologie ICT.

Come terzo ramo d’attività, promuoverà programmi non profit e iniziative per la crescita economica e lo sviluppo umano basato sull’uso delle tecnologie informatiche e digitali.

Un ultimo obiettivo della fondazione Think! è anche quello di realizzare una ‘Mappa dell’Innovazione‘, in cui raccogliere a livello internazionale i casi più interessanti di innovazione, che verranno resi liberamente disponibili e replicabili.

A tutto questo, Think! affiancherà una programmazione di eventi, workshop, webinar (seminari on line) e incontri formativi.

Fonte: www.cwi.it