Vai al menu principale  Vai ai contenuti della pagina

 

Home > Ufficio Stampa > News > Strumenti di misura - controllo e vigilanza del mercato

Strumenti di misura - controllo e vigilanza del mercato

http://www.sa.camcom.it//uploaded/news/bilancia.jpg

Il 9 settembre 2019 è stato sottoscritta una  convenzione tra la Camera di Commercio di Salerno ed Unioncamere per l’attuazione di un  piano esecutivo siglato  tra il Ministero dello Sviluppo Economico e l’Unioncamere  per la realizzazione di iniziative in materia di controllo e vigilanza del mercato con riferimento agli strumenti di misura.

La convenzione in parola  si inserisce in un programma nazionale di vigilanza sugli strumenti di misura relativo all’annualità 2019 e finalizzato ad eseguire le seguenti attività:

1. la vigilanza sugli strumenti soggetti alla normativa nazionale ed europea (art. 6, D.M. 93/2017), da svolgere presso gli operatori economici nei luoghi di fabbricazione, immagazzinamento e commercializzazione degli strumenti, al fine di garantire che gli strumenti di misura immessi sul mercato o importati siano stati progettati e fabbricati in conformità ai requisiti previsti nella pertinente normativa di omologazione. L’attività ispettiva dovrà concentrarsi principalmente sugli utility meters (misuratori di gas, acqua, calore ed energia elettrica attiva), e su ulteriori ambiti concordati con il Ministero, anche tenendo conto delle segnalazioni provenienti da altre autorità ,dai consumatori e/o dagli operatori di settore, e comunicati attraverso apposite indicazioni operative.

2. la vigilanza sui preimballaggi CEE e nazionali (D.P.R. 391/80; L. 690/78 e L. 614/76), da effettuare presso gli operatori economici nei luoghi di produzione, immagazzinamento e, marginalmente di distribuzione di tali prodotti, volti a verificare il rispetto della normativa che impone al produttore di garantire, attraverso l’adozione di metodi di controllo dei sistemi di pesatura e/o di riempimento, che il contenuto effettivo dei preimballaggi corrisponda a quello nominale. L’attività ispettiva sarà concentrata principalmente su prodotti diversi dai liquidi alimentari individuati in accordo con il Ministero, anche tenendo conto di eventuali segnalazioni o dell’elevato rapporto prezzo-quantità degli stessi, e comunicati attraverso apposite indicazioni operative.

3. i controlli casuali sugli strumenti in servizio (art. 5 del D.M. 93/2017), da effettuare presso i luoghi di utilizzo degli strumenti di misura, con la finalità di accertare il corretto funzionamento degli stessi e, in via indiretta, la corretta esecuzione delle attività di verificazione periodica svolte dagli organismi e laboratori abilitati. L’attività sarà riferita principalmente agli strumenti per pesare a funzionamento automatico e non automatico, nonché ad ulteriori tipologie di strumenti concordate con il Ministero, comunicate attraverso apposite indicazioni operative.

Condividi:
Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter