Vai al menu principale  Vai ai contenuti della pagina

 

Home > Servizi > Contributi > Contributi Camerali

Contributi Camerali

Elenco contributi camerali

                       

Gli incentivi erogati dalla Camera di Commercio di Salerno sono:

  • Contributi per i confidi – responsabile dott.ssa Nadia Ricciardi;

 

  • Sportello per il microcredito e auto impiego: informazione e orientamento per PMI verso i soggetti che erogano microcredito, incentivi e altri aiuti a livello locale, nazionale e europeo – referenti: dott. Mario Crisconio e dott.sa Nadia Ricciardi;

 

  • Contributi per manifestazioni fieristiche in Italia e all'estero – responsabili dott. Mario Crisconio e dott.sa Nadia Ricciardi;

 

  • Contributi per l’incentivazione dei flussi di turismo nautico in provincia di Salerno - responsabile dott.sa Nadia Ricciardi;

 


Si comunica che, ai fini della liquidazione di sovvenzioni, contributi, sussidi, ausili finanziari e vantaggi economici di qualunque genere, la CCIAA di Salerno provvederà all'acquisizione del documento unico di regolarità contributiva (DURC), così come stabilito dalla Legge n. 98/2013, art. 31 comma 8-bis (così modificato dall'art. 4, comma 5, legge n. 78 del 2014).

 


 

Programmazione 2016 dell’Ente camerale. Comunicazioni.

In seguito alle disposizioni previste dall’art. 28 del D.L. n° 90 del 24 giugno 2014, convertito in Legge 114/2014, il Governo nazionale ha disposto la riduzione del Diritto annuale dovuto dalle imprese operanti nella circoscrizione territoriale di competenza di ciascun Ente camerale a partire dal prossimo anno.

Il Diritto annuo costituisce la principale voce di entrata in virtù della quale viene effettuata la programmazione delle attività delle Camere di Commercio, con particolare riferimento a quelle di promozione e supporto a beneficio del sistema imprenditoriale provinciale.

Tanto premesso, si precisa che l’invio di istanze per l’accesso ai vari contributi camerali, disposti con appositi regolamenti, non potrà attribuire alcun diritto in merito all’effettiva assegnazione dei benefici, atteso che gli stessi saranno subordinati oltre che alle condizioni previste dai suddetti regolamenti anche allo stanziamento delle relative risorse finanziarie nell’ambito del preventivo economico 2016.