Notizie in evidenza e news http://www.sa.camcom.it http://www.sa.camcom.it/images/logo_camcom.gif http://www.sa.camcom.it Notizie in evidenza e news Le News della CDC di Salerno http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss http://www.sa.camcom.it <![CDATA[ Diritto annuale 2018 in misura fissa e nuove iscritte ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1836C395S392/Diritto-annuale-2018-in-misura-fissa-e-nuove-iscritte.htm Thu, 18 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1836C395S392/Diritto-annuale-2018-in-misura-fissa-e-nuove-iscritte.htm Nella tabella che segue (disponibile anche in formato .pdf) il diritto annuale 2018 dovuto dalle imprese nuove iscritte e che versano un importo fisso.
 

Per saperne di più sul diritto annuale, consulta la pagina dedicata (clicca qui)

]]>
Nella tabella che segue (disponibile anche in formato .pdf) il diritto annuale 2018 dovuto dalle imprese nuove iscritte e che versano un importo fisso.
 

Per saperne di più sul diritto annuale, consulta la pagina dedicata (clicca qui)

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Indice dei prezzi al consumo - Dicembre 2017 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1835C395S392/Indice-dei-prezzi-al-consumo---Dicembre-2017.htm Wed, 17 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1835C395S392/Indice-dei-prezzi-al-consumo---Dicembre-2017.htm

L’Istat informa che a dicembre 2017, l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumenta dello 0,4% su base mensile e dello 0,9% rispetto a dicembre 2016 (stessa variazione tendenziale di novembre). La stima preliminare è confermata.

In media, nel 2017 i prezzi al consumo registrano una crescita dell'1,2% dopo la lieve flessione del 2016 (-0,1%). L'"inflazione di fondo", al netto degli energetici e degli alimentari freschi, si attesta a +0,7%, un tasso solo di poco più elevato rispetto a quello del 2016 (+0,5%).

La stabilità dell'inflazione a dicembre 2017 è diffusa tra le diverse tipologie di prodotto. Fa eccezione l'accelerazione della crescita dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+2,8%, da +2,2% di novembre) bilanciata dal rallentamento della crescita dei prezzi sia dei Beni alimentari non lavorati (+2,4%, da +3,2% del mese precedente) sia dei Beni energetici non regolamentati (+4,4% da +5,0% di novembre).

In questo quadro, a dicembre sia l'"inflazione di fondo", al netto degli energetici e degli alimentari freschi, sia quella al netto dei soli beni energetici confermano le stesse variazioni registrate nel mese precedente (rispettivamente +0,4% e +0,6%).

L'incremento su base mensile dell'indice generale è dovuto prevalentemente agli aumenti dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+2,5%), cui si accompagna quello degli Energetici non regolamentati (+0,6%), dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+0,4%) e degli Alimentari non lavorati (+0,3%).

Su base annua, la crescita dei prezzi dei beni si riduce a +1,1% (da +1,3% di novembre) mentre il tasso di crescita dei prezzi dei servizi accelera di un decimo di punto percentuale (+0,6% da 0,5%). Il differenziale inflazionistico tra servizi e beni si conferma quindi negativo e pari a -0,5 punti percentuali (era -0,8 a novembre).

L'indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) aumenta dello 0,3% su base mensile e dell'1,0% su base annua (era +1,1% a novembre), confermando la stima preliminare. La variazione media annua del 2017 è pari a +1,3% (era -0,1% nel 2016).

Nel quadro di ripresa dell'inflazione che caratterizza il 2017, diversamente dal 2016 sono le famiglie con minore capacità di spesa a registrare una variazione dei prezzi al consumo lievemente più elevata (un decimo di punto percentuale) rispetto a quelle con maggiore capacità di spesa: per le prime l'inflazione media annua è pari a +1,4% mentre per le seconde si attesta a +1,3%.

L'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, aumenta dello 0,3% su base mensile e dello 0,8% su base annua. La variazione media annua relativa al 2017 è pari a +1,1% (era -0,1% nel 2016).

Per ulteriori informazioni:

Ufficio di Statistica – sig.ra Marisa Pareres – email: marisa.pareres@sa.camcom.it – tel. 0893068464

]]>
L’Istat informa che a dicembre 2017, l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumenta dello 0,4% su base mensile e dello 0,9% rispetto a dicembre 2016 (stessa variazione tendenziale di novembre). La stima preliminare è confermata.

In media, nel 2017 i prezzi al consumo registrano una crescita dell'1,2% dopo la lieve flessione del 2016 (-0,1%). L'"inflazione di fondo", al netto degli energetici e degli alimentari freschi, si attesta a +0,7%, un tasso solo di poco più elevato rispetto a quello del 2016 (+0,5%).

La stabilità dell'inflazione a dicembre 2017 è diffusa tra le diverse tipologie di prodotto. Fa eccezione l'accelerazione della crescita dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+2,8%, da +2,2% di novembre) bilanciata dal rallentamento della crescita dei prezzi sia dei Beni alimentari non lavorati (+2,4%, da +3,2% del mese precedente) sia dei Beni energetici non regolamentati (+4,4% da +5,0% di novembre).

In questo quadro, a dicembre sia l'"inflazione di fondo", al netto degli energetici e degli alimentari freschi, sia quella al netto dei soli beni energetici confermano le stesse variazioni registrate nel mese precedente (rispettivamente +0,4% e +0,6%).

L'incremento su base mensile dell'indice generale è dovuto prevalentemente agli aumenti dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+2,5%), cui si accompagna quello degli Energetici non regolamentati (+0,6%), dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+0,4%) e degli Alimentari non lavorati (+0,3%).

Su base annua, la crescita dei prezzi dei beni si riduce a +1,1% (da +1,3% di novembre) mentre il tasso di crescita dei prezzi dei servizi accelera di un decimo di punto percentuale (+0,6% da 0,5%). Il differenziale inflazionistico tra servizi e beni si conferma quindi negativo e pari a -0,5 punti percentuali (era -0,8 a novembre).

L'indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) aumenta dello 0,3% su base mensile e dell'1,0% su base annua (era +1,1% a novembre), confermando la stima preliminare. La variazione media annua del 2017 è pari a +1,3% (era -0,1% nel 2016).

Nel quadro di ripresa dell'inflazione che caratterizza il 2017, diversamente dal 2016 sono le famiglie con minore capacità di spesa a registrare una variazione dei prezzi al consumo lievemente più elevata (un decimo di punto percentuale) rispetto a quelle con maggiore capacità di spesa: per le prime l'inflazione media annua è pari a +1,4% mentre per le seconde si attesta a +1,3%.

L'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, aumenta dello 0,3% su base mensile e dello 0,8% su base annua. La variazione media annua relativa al 2017 è pari a +1,1% (era -0,1% nel 2016).

Per ulteriori informazioni:

Ufficio di Statistica – sig.ra Marisa Pareres – email: marisa.pareres@sa.camcom.it – tel. 0893068464

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Attività di autoriparazione - Proroga termine per l'adeguamento dei requisiti (meccatronica) ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1834C395S392/Attivita-di-autoriparazione---Proroga-termine-per-l-adeguamento-dei-requisiti--meccatronica-.htm Tue, 16 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1834C395S392/Attivita-di-autoriparazione---Proroga-termine-per-l-adeguamento-dei-requisiti--meccatronica-.htm

La Legge di Bilancio 2018 (L. 205/2017 articolo 1, comma 1132, lettera d), modificando l'articolo 3 comma 2 della legge 224/2012, ha prorogato di altri 5 anni il termine per l'adeguamento dei requisiti richiesti dalla norma per l'esercizio dell'attività di meccatronica.

Pertanto le imprese di autoriparazione che risultano ancora abilitate alle sole sezioni meccanica-motoristica oppure elettrauto, possono regolarizzare la propria posizione entro il 5 gennaio 2023.

]]>
La Legge di Bilancio 2018 (L. 205/2017 articolo 1, comma 1132, lettera d), modificando l'articolo 3 comma 2 della legge 224/2012, ha prorogato di altri 5 anni il termine per l'adeguamento dei requisiti richiesti dalla norma per l'esercizio dell'attività di meccatronica.

Pertanto le imprese di autoriparazione che risultano ancora abilitate alle sole sezioni meccanica-motoristica oppure elettrauto, possono regolarizzare la propria posizione entro il 5 gennaio 2023.

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Deposito marchi & brevetti: dal 15 gennaio 2018 online la nuova modulistica ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1833C395S392/Deposito-marchi---brevetti--dal-15-gennaio-2018-online-la-nuova-modulistica.htm Mon, 15 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1833C395S392/Deposito-marchi---brevetti--dal-15-gennaio-2018-online-la-nuova-modulistica.htm

Si comunica che, a partire dal giorno 15/01/2018, sarà disponibile nella sezione "Modulistica" del sito del MISE-UIBM (http://www.uibm.gov.it), la nuova modulistica che potrà essere utilizzata fin da subito per il deposito delle domande di qualsiasi tipologia di titolo di proprietà industriale (brevetti, marchi, disegni,  ecc.) e delle istanze ad esse connesse.

Dal giorno 05/02/2018, gli sportelli di tutte le CCIAA accetteranno esclusivamente le domande compilate sulla nuova modulistica, facilmente identificabile grazie al logo dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM), situato in alto a destra della prima pagina.

 

]]>
Si comunica che, a partire dal giorno 15/01/2018, sarà disponibile nella sezione "Modulistica" del sito del MISE-UIBM (http://www.uibm.gov.it), la nuova modulistica che potrà essere utilizzata fin da subito per il deposito delle domande di qualsiasi tipologia di titolo di proprietà industriale (brevetti, marchi, disegni,  ecc.) e delle istanze ad esse connesse.

Dal giorno 05/02/2018, gli sportelli di tutte le CCIAA accetteranno esclusivamente le domande compilate sulla nuova modulistica, facilmente identificabile grazie al logo dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM), situato in alto a destra della prima pagina.

 

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Dal 4 gennaio 2018 in vigore disciplina obblighi di etichettatura per calzature e tessili ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1832C395S392/Dal-4-gennaio-2018-in-vigore-disciplina-obblighi-di-etichettatura-per-calzature-e-tessili.htm Fri, 12 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1832C395S392/Dal-4-gennaio-2018-in-vigore-disciplina-obblighi-di-etichettatura-per-calzature-e-tessili.htm

La Camera di Commercio di Salerno ricorda che sulla G.U. n. 296 del 20/12/2017 è stato pubblicato il decreto legislativo 15 novembre 2017, n. 190 riguardante la disciplina sanzionatoria per le violazioni delle disposizioni di cui alla direttiva 94/11/CE concernente l’etichettatura dei materiali usati nelle principali componenti delle calzature destinate alla vendita al consumatore e al regolamento n. 1007/2011/UE relativo alla denominazione delle fibre tessili e dell’etichettatura e al contrassegno della composizione fibrosa dei prodotti tessili.

Il provvedimento di cui innanzi è entrato in vigore il 04/01/2018 e conferma, tra l’altro, le competenze di vigilanza del mercato e sanzionatorie delle Camere di Commercio.

Nel merito, gli art. 3 e 4 del decreto in parola stabiliscono le entità delle sanzioni amministrative pecuniarie che, a seconda dei casi, investono il fabbricante e/o l’importatore e il distributore, e che vanno da un minimo di 700 euro ad un massimo di 20.000 euro.
 
Per eventuali ulteriori informazioni si potrà contattare all’Ufficio Metrico e Ispettivo di questo Ente ai seguenti recapiti:
Tel. 089/3068411.
Fax: 089/311.50.35
e-mail: ufficio.metrico@sa.camconm.it

]]>
La Camera di Commercio di Salerno ricorda che sulla G.U. n. 296 del 20/12/2017 è stato pubblicato il decreto legislativo 15 novembre 2017, n. 190 riguardante la disciplina sanzionatoria per le violazioni delle disposizioni di cui alla direttiva 94/11/CE concernente l’etichettatura dei materiali usati nelle principali componenti delle calzature destinate alla vendita al consumatore e al regolamento n. 1007/2011/UE relativo alla denominazione delle fibre tessili e dell’etichettatura e al contrassegno della composizione fibrosa dei prodotti tessili.

Il provvedimento di cui innanzi è entrato in vigore il 04/01/2018 e conferma, tra l’altro, le competenze di vigilanza del mercato e sanzionatorie delle Camere di Commercio.

Nel merito, gli art. 3 e 4 del decreto in parola stabiliscono le entità delle sanzioni amministrative pecuniarie che, a seconda dei casi, investono il fabbricante e/o l’importatore e il distributore, e che vanno da un minimo di 700 euro ad un massimo di 20.000 euro.
 
Per eventuali ulteriori informazioni si potrà contattare all’Ufficio Metrico e Ispettivo di questo Ente ai seguenti recapiti:
Tel. 089/3068411.
Fax: 089/311.50.35
e-mail: ufficio.metrico@sa.camconm.it

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Andrea Prete confermato presidente di Unioncamere Campania ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1831C395S392/Andrea-Prete-confermato-presidente-di-Unioncamere-Campania.htm Thu, 11 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1831C395S392/Andrea-Prete-confermato-presidente-di-Unioncamere-Campania.htm

Andrea Prete, presidente della Camera di Commercio di Salerno, è stato confermato  per acclamazione al vertice di Unioncamere Campania per il prossimo biennio. La rielezione del presidente Prete, avvenuta nel corso della riunione tenuta ieri, mercoledì 10 gennaio 2018 a Napoli, testimonia la volontà del Sistema camerale di dar seguito all’ottimo lavoro di  raccordo politico-istituzionale svolto con la Regione Campania e con tutti i soggetti, pubblico e privati operanti nello sviluppo economico regionale.

“Il nostro obiettivo principale in questo momento di delicata ripresa economica – ha affermato il presidente Prete  – è garantire condizioni concrete per la rilancio dell’intero sistema produttivo regionale mettendo a disposizione delle 500mila  imprese e delle istituzioni una serie di strumenti che spaziano dalle azioni di promozione, alla diffusione della cultura del digitale e ai servizi per la semplificazione amministrativa”.

]]>
Andrea Prete, presidente della Camera di Commercio di Salerno, è stato confermato  per acclamazione al vertice di Unioncamere Campania per il prossimo biennio. La rielezione del presidente Prete, avvenuta nel corso della riunione tenuta ieri, mercoledì 10 gennaio 2018 a Napoli, testimonia la volontà del Sistema camerale di dar seguito all’ottimo lavoro di  raccordo politico-istituzionale svolto con la Regione Campania e con tutti i soggetti, pubblico e privati operanti nello sviluppo economico regionale.

“Il nostro obiettivo principale in questo momento di delicata ripresa economica – ha affermato il presidente Prete  – è garantire condizioni concrete per la rilancio dell’intero sistema produttivo regionale mettendo a disposizione delle 500mila  imprese e delle istituzioni una serie di strumenti che spaziano dalle azioni di promozione, alla diffusione della cultura del digitale e ai servizi per la semplificazione amministrativa”.

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Avviso chiusura sportello camerale di Nocera Superiore per il 10 gennaio 2018 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1826C395S392/Avviso-chiusura-sportello-camerale-di-Nocera-Superiore-per-il-10-gennaio-2018.htm Tue, 09 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1826C395S392/Avviso-chiusura-sportello-camerale-di-Nocera-Superiore-per-il-10-gennaio-2018.htm

Si comunica che, per problemi tecnici, lo sportello camerale di Nocera Superiore resterà chiuso il giorno 10/01/2018. Ci scusiamo per il disagio.

]]>
Si comunica che, per problemi tecnici, lo sportello camerale di Nocera Superiore resterà chiuso il giorno 10/01/2018. Ci scusiamo per il disagio.

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Indagine Excelsior sull'andamento dell'occupazione nelle imprese nel trimestre Febbraio/Aprile 2018 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1828C395S392/Indagine-Excelsior-sull-andamento-dell-occupazione-nelle-imprese-nel-trimestre-Febbraio-Aprile-2018.htm Tue, 09 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1828C395S392/Indagine-Excelsior-sull-andamento-dell-occupazione-nelle-imprese-nel-trimestre-Febbraio-Aprile-2018.htm

Periodo di rilevazione: 8 gennaio – 17 gennaio 2018

Unioncamere, in accordo con l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) sta realizzando, insieme alle Camere di Commercio dei diversi territori, il progetto Excelsior, già sviluppato con successo a partire dal 1997. Il progetto ha l’obiettivo di monitorare le prospettive dell’occupazione nelle imprese ed alla relativa richiesta di profili professionali. Sul sito http://excelsior.unioncamere.net  e www.sa.camcom.it sono disponibili i principali risultati della scorsa edizione.

Nell’ambito di questo progetto si sta  effettuando un monitoraggio relativo alle previsioni di assunzione relative a FEBBRAIO   – APRILE    2018 attraverso un questionario indirizzato ad un campione di imprese e studi professionali con dipendenti, distribuiti su tutto il territorio nazionale e selezionati casualmente dagli archivi delle Camere di Commercio.

In particolare, la rilevazione viene realizzata attraverso un’interfaccia online accessibile direttamente attraverso uno specifico link riportato nella lettera di sensibilizzazione inviata alle imprese via PEC.

Nel corso dell’indagine, inoltre, le imprese potrebbero essere contattate dalla Camera di Commercio di Salerno con lo scopo di agevolare lo svolgimento della rilevazione.

Le notizie raccolte con l’indagine saranno trattate esclusivamente a scopo statistico, garantendo la massima riservatezza.

Ai sensi della normativa in materia di tutela della privacy (D.Lgs. 196/03), i dati raccolti verranno elaborati sia in modo automatizzato che cartaceo e con modalità strettamente correlate all’indagine. Il conferimento dei dati è disciplinato dalla normativa applicata alle indagini con obbligo di risposta previste dal Programma Statistico Nazionale. Essi saranno diffusi, in ogni caso, in modo tale che non sia possibile risalire alle imprese che li forniscono.

Unioncamere, con sede in Roma, Piazza Sallustio, n. 21, è Titolare del progetto di ricerca.

Al termine della ricerca, Unioncamere e la  Camera di Commercio di Salerno renderanno noti, in forma anonima e aggregata, i risultati ottenuti.

Per ulteriori informazioni:

Ufficio di Statistica – Marisa Pareres – tel. 089 3068464 – email: marisa.pareres@sa.camcom.it

 

]]>
Periodo di rilevazione: 8 gennaio – 17 gennaio 2018

Unioncamere, in accordo con l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) sta realizzando, insieme alle Camere di Commercio dei diversi territori, il progetto Excelsior, già sviluppato con successo a partire dal 1997. Il progetto ha l’obiettivo di monitorare le prospettive dell’occupazione nelle imprese ed alla relativa richiesta di profili professionali. Sul sito http://excelsior.unioncamere.net  e www.sa.camcom.it sono disponibili i principali risultati della scorsa edizione.

Nell’ambito di questo progetto si sta  effettuando un monitoraggio relativo alle previsioni di assunzione relative a FEBBRAIO   – APRILE    2018 attraverso un questionario indirizzato ad un campione di imprese e studi professionali con dipendenti, distribuiti su tutto il territorio nazionale e selezionati casualmente dagli archivi delle Camere di Commercio.

In particolare, la rilevazione viene realizzata attraverso un’interfaccia online accessibile direttamente attraverso uno specifico link riportato nella lettera di sensibilizzazione inviata alle imprese via PEC.

Nel corso dell’indagine, inoltre, le imprese potrebbero essere contattate dalla Camera di Commercio di Salerno con lo scopo di agevolare lo svolgimento della rilevazione.

Le notizie raccolte con l’indagine saranno trattate esclusivamente a scopo statistico, garantendo la massima riservatezza.

Ai sensi della normativa in materia di tutela della privacy (D.Lgs. 196/03), i dati raccolti verranno elaborati sia in modo automatizzato che cartaceo e con modalità strettamente correlate all’indagine. Il conferimento dei dati è disciplinato dalla normativa applicata alle indagini con obbligo di risposta previste dal Programma Statistico Nazionale. Essi saranno diffusi, in ogni caso, in modo tale che non sia possibile risalire alle imprese che li forniscono.

Unioncamere, con sede in Roma, Piazza Sallustio, n. 21, è Titolare del progetto di ricerca.

Al termine della ricerca, Unioncamere e la  Camera di Commercio di Salerno renderanno noti, in forma anonima e aggregata, i risultati ottenuti.

Per ulteriori informazioni:

Ufficio di Statistica – Marisa Pareres – tel. 089 3068464 – email: marisa.pareres@sa.camcom.it

 

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Avviso chiusura sportello camerale di Sala Consilina per il 9 gennaio 2018 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1823C395S392/Avviso-chiusura-sportello-camerale-di-Sala-Consilina-per-il-9-gennaio-2018.htm Mon, 08 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1823C395S392/Avviso-chiusura-sportello-camerale-di-Sala-Consilina-per-il-9-gennaio-2018.htm

Si comunica che, per problemi tecnici, lo sportello camerale di Sala Consilina resterà chiuso il giorno 09/01/2018. Ci scusiamo per il disagio.

]]>
Si comunica che, per problemi tecnici, lo sportello camerale di Sala Consilina resterà chiuso il giorno 09/01/2018. Ci scusiamo per il disagio.

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Piano Triennale di prevenzione della corruzione - Triennio 2018-2020 - Avvio della consultazione pubblica ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1824C395S392/Piano-Triennale-di-prevenzione-della-corruzione---Triennio-2018-2020---Avvio-della-consultazione-pubblica.htm Mon, 08 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1824C395S392/Piano-Triennale-di-prevenzione-della-corruzione---Triennio-2018-2020---Avvio-della-consultazione-pubblica.htm

Già da alcuni anni, la Camera di Commercio di Salerno, al fine di impostare una efficace strategia anticorruzione, avvia tra l’altro una consultazione pubblica per raccogliere contributi e suggerimenti, da parte di tutti i cittadini e delle organizzazione attive sul territorio, utili per l'aggiornamento del Piano Triennale di prevenzione della corruzione (PTPC). In linea con le direttive contenute nel Piano Nazionale Anticorruzione (PNA), l'iniziativa consentirà, come già avvenuto per i precedenti aggiornamenti al PTPC, la libera e volontaria partecipazione di tutti i portatori di interesse delle attività e dei servizi resi.

Il Piano Triennale di prevenzione della corruzione, previsto dalla Legge 6 novembre 2012 n° 190, risponde alle seguenti esigenze:

  • individuare le attività nell'ambito delle quali è più elevato il rischio di corruzione;
  • prevedere meccanismi di formazione, attuazione e controllo delle decisioni idonei a prevenire il rischio di corruzione;
  • prevedere obblighi di informazione nei confronti del responsabile della prevenzione;
  • monitorare il rispetto dei termini, previsti dalla legge o dai regolamenti, per la conclusione dei procedimenti;
  • monitorare i rapporti tra l'amministrazione e i soggetti che con la stessa stipulano contratti o che sono interessati a procedimenti di autorizzazione, concessione o erogazione di vantaggi economici di qualunque genere, anche verificando eventuali relazioni di parentela o affinità sussistenti tra i titolari, gli amministratori, i soci e i dipendenti degli stessi soggetti e i dirigenti e i dipendenti dell'amministrazione;
  • individuare specifici obblighi di trasparenza ulteriori rispetto a quelli previsti da disposizioni di legge.

 

Per consultare la documentazione emanata in materia di prevenzione della corruzione  nonché l'ultimo Piano Triennale di prevenzione della corruzione adottato dalla Camera di Commercio di Salerno accedere alla sezione "Amministrazione trasparente" - sottosezione "Altri contenuti - Corruzione".

I soggetti interessati potranno inviare, entro il termine perentorio del 19 gennaio 2018, eventuali proposte e/o osservazioni ai seguenti indirizzi:

]]>
Già da alcuni anni, la Camera di Commercio di Salerno, al fine di impostare una efficace strategia anticorruzione, avvia tra l’altro una consultazione pubblica per raccogliere contributi e suggerimenti, da parte di tutti i cittadini e delle organizzazione attive sul territorio, utili per l'aggiornamento del Piano Triennale di prevenzione della corruzione (PTPC). In linea con le direttive contenute nel Piano Nazionale Anticorruzione (PNA), l'iniziativa consentirà, come già avvenuto per i precedenti aggiornamenti al PTPC, la libera e volontaria partecipazione di tutti i portatori di interesse delle attività e dei servizi resi.

Il Piano Triennale di prevenzione della corruzione, previsto dalla Legge 6 novembre 2012 n° 190, risponde alle seguenti esigenze:

  • individuare le attività nell'ambito delle quali è più elevato il rischio di corruzione;
  • prevedere meccanismi di formazione, attuazione e controllo delle decisioni idonei a prevenire il rischio di corruzione;
  • prevedere obblighi di informazione nei confronti del responsabile della prevenzione;
  • monitorare il rispetto dei termini, previsti dalla legge o dai regolamenti, per la conclusione dei procedimenti;
  • monitorare i rapporti tra l'amministrazione e i soggetti che con la stessa stipulano contratti o che sono interessati a procedimenti di autorizzazione, concessione o erogazione di vantaggi economici di qualunque genere, anche verificando eventuali relazioni di parentela o affinità sussistenti tra i titolari, gli amministratori, i soci e i dipendenti degli stessi soggetti e i dirigenti e i dipendenti dell'amministrazione;
  • individuare specifici obblighi di trasparenza ulteriori rispetto a quelli previsti da disposizioni di legge.

 

Per consultare la documentazione emanata in materia di prevenzione della corruzione  nonché l'ultimo Piano Triennale di prevenzione della corruzione adottato dalla Camera di Commercio di Salerno accedere alla sezione "Amministrazione trasparente" - sottosezione "Altri contenuti - Corruzione".

I soggetti interessati potranno inviare, entro il termine perentorio del 19 gennaio 2018, eventuali proposte e/o osservazioni ai seguenti indirizzi:

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Seminario "Misure e agevolazioni a sostegno delle PMI" - Martedì 16 gennaio 2018 - CCIAA di Salerno ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1825C395S392/Seminario--Misure-e-agevolazioni-a-sostegno-delle-PMI----Martedi-16-gennaio-2018---CCIAA-di-Salerno.htm Mon, 08 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1825C395S392/Seminario--Misure-e-agevolazioni-a-sostegno-delle-PMI----Martedi-16-gennaio-2018---CCIAA-di-Salerno.htm

Martedì 16 gennaio 2018, presso la sede della CCIAA di Salerno di Via Roma n. 29 (Gran Salone del Genovesi), Unioncamere Campania,  nell’ambito delle attività della rete Enterprise Europe Network, promuove la partecipazione ad un seminario dedicato alle agevolazioni regionali, nazionali e comunitarie a favore delle startup.
 

Nel pomeriggio sono previsti, previa registrazione, incontri one to one con funzionari di Invitalia e incontri individuali con i referenti della rete Enterprise Europe Network.

PROGRAMMA
Ore 9:30 - Registrazione dei partecipanti e welcome coffee

Ore 10:00 - Saluti di apertura
Andrea Prete - Presidente Unioncamere Campania

Interventi:
La sezione speciale del Registro Imprese Startup e PMI Innovative
Mauro Criscuolo - Responsabile registro delle imprese CCIAA Salerno
 

Gli incentivi di Invitalia per le start up e per le nuove imprese giovanili e femminili: Smart&Start Italia e NiTO – nuove imprese a tasso zero”
Massimo Calzoni, Esperto Invitalia
 

Opportunità europee a sostegno delle imprese innovative
Simone Sparano - Unioncamere Campania - Rete Enterprise Europe Network

Ore 13.30 chiusura dei lavori

Registrazioni al seguente link:

https://www.unioncamere.campania.it/content/misure-e-agevolazioni-sostegno-delle-pmi-salerno-16-gennaio-2018-0

]]>
Martedì 16 gennaio 2018, presso la sede della CCIAA di Salerno di Via Roma n. 29 (Gran Salone del Genovesi), Unioncamere Campania,  nell’ambito delle attività della rete Enterprise Europe Network, promuove la partecipazione ad un seminario dedicato alle agevolazioni regionali, nazionali e comunitarie a favore delle startup.
 

Nel pomeriggio sono previsti, previa registrazione, incontri one to one con funzionari di Invitalia e incontri individuali con i referenti della rete Enterprise Europe Network.

PROGRAMMA
Ore 9:30 - Registrazione dei partecipanti e welcome coffee

Ore 10:00 - Saluti di apertura
Andrea Prete - Presidente Unioncamere Campania

Interventi:
La sezione speciale del Registro Imprese Startup e PMI Innovative
Mauro Criscuolo - Responsabile registro delle imprese CCIAA Salerno
 

Gli incentivi di Invitalia per le start up e per le nuove imprese giovanili e femminili: Smart&Start Italia e NiTO – nuove imprese a tasso zero”
Massimo Calzoni, Esperto Invitalia
 

Opportunità europee a sostegno delle imprese innovative
Simone Sparano - Unioncamere Campania - Rete Enterprise Europe Network

Ore 13.30 chiusura dei lavori

Registrazioni al seguente link:

https://www.unioncamere.campania.it/content/misure-e-agevolazioni-sostegno-delle-pmi-salerno-16-gennaio-2018-0

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Telecamere per la videosorveglianza: la Camera di Commercio finanzia il progetto ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1822C395S392/Telecamere-per-la-videosorveglianza--la-Camera-di-Commercio-finanzia-il-progetto.htm Fri, 29 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1822C395S392/Telecamere-per-la-videosorveglianza--la-Camera-di-Commercio-finanzia-il-progetto.htm

#sicurezza: telecamere per la videosorveglianza nelle zone di Salerno dove insistono attività economiche. Questo l'obiettivo del progetto che vede coinvolti Camera di Commercio, Comune, Consorzio Asi, le cui immagini saranno messe a disposizione delle forze dell'ordine impegnate in prima linea nella prevenzione e nel contrasto delle illegalità.

Questo in sintesi il tema della conferenza stampa di presentazione del progetto tenuta venerdì 29 dicembre 2017 presso la sede di rappresentanza della Camera di Commercio di Salerno - via Roma 29 - a cui hanno partecipato il presidente dell'Ente camerale Andrea Prete, il Prefetto di Salerno Salvatore Malfi, il Sindaco del Comune capoluogo Vincenzo Napoli, il Questore di Salerno Pasquale Errico, il Comandante provinciale dell'Arma dei Carabinieri Antonino Neosi e il presidente del consorzio Asi Antonio Visconti.

 

 

]]>

#sicurezza: telecamere per la videosorveglianza nelle zone di Salerno dove insistono attività economiche. Questo l'obiettivo del progetto che vede coinvolti Camera di Commercio, Comune, Consorzio Asi, le cui immagini saranno messe a disposizione delle forze dell'ordine impegnate in prima linea nella prevenzione e nel contrasto delle illegalità.

Questo in sintesi il tema della conferenza stampa di presentazione del progetto tenuta venerdì 29 dicembre 2017 presso la sede di rappresentanza della Camera di Commercio di Salerno - via Roma 29 - a cui hanno partecipato il presidente dell'Ente camerale Andrea Prete, il Prefetto di Salerno Salvatore Malfi, il Sindaco del Comune capoluogo Vincenzo Napoli, il Questore di Salerno Pasquale Errico, il Comandante provinciale dell'Arma dei Carabinieri Antonino Neosi e il presidente del consorzio Asi Antonio Visconti.

 

 

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Ordine al Merito del Lavoro - Presentazione candidature entro il 15 gennaio ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1821C395S392/Ordine-al-Merito-del-Lavoro---Presentazione-candidature-entro-il-15-gennaio.htm Wed, 20 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1821C395S392/Ordine-al-Merito-del-Lavoro---Presentazione-candidature-entro-il-15-gennaio.htm

La Camera di Commercio di Salerno ricorda che entro il 15 gennaio di ogni anno, qualsiasi cittadino o organizzazione può presentare la candidatura di imprenditori o manager che hanno contribuito in modo significativo alla promozione dell’economia nazionale con la loro attività nei settori dell’agricoltura, dell’industria, del commercio, turismo e servizi, dell’artigianato, del credito e delle assicurazioni, per il conferimento della onoreficenza di Cavaliere al Merito del Lavoro.

Per saperne di più consulta i requisiti fissati dal Ministero dello Sviluppo Economico (clicca qui per scaricare).

]]>
La Camera di Commercio di Salerno ricorda che entro il 15 gennaio di ogni anno, qualsiasi cittadino o organizzazione può presentare la candidatura di imprenditori o manager che hanno contribuito in modo significativo alla promozione dell’economia nazionale con la loro attività nei settori dell’agricoltura, dell’industria, del commercio, turismo e servizi, dell’artigianato, del credito e delle assicurazioni, per il conferimento della onoreficenza di Cavaliere al Merito del Lavoro.

Per saperne di più consulta i requisiti fissati dal Ministero dello Sviluppo Economico (clicca qui per scaricare).

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Indice dei prezzi al consumo - Novembre 2017 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1820C395S392/Indice-dei-prezzi-al-consumo---Novembre-2017.htm Fri, 15 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1820C395S392/Indice-dei-prezzi-al-consumo---Novembre-2017.htm

L’Istat informa che a novembre 2017, l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, diminuisce dello 0,2% su base mensile e aumenta dello 0,9% rispetto a novembre 2016 (era +1,0% a ottobre), confermando la stima preliminare.

L'ulteriore lieve frenata dell'inflazione (per il terzo mese consecutivo) si deve per lo più al rallentamento, dal lato dei beni, della crescita dei prezzi degli Alimentari non lavorati (+3,2% da +3,8% di ottobre) e, dal lato dei servizi, dei prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+0,9% da +1,4%), attenuato in parte dall’accelerazione dei prezzi degli Energetici non regolamentati (+5,0% da +4,3% del mese precedente).

Pertanto, l'"inflazione di fondo", al netto degli energetici e degli alimentari freschi, scende di un decimo di punto percentuale (+0,4% da +0,5% di ottobre) come quella al netto dei soli Beni energetici, che si attesta a +0,6% (da +0,7%).

La diminuzione su base mensile dell'indice generale è dovuta prevalentemente al calo, influenzato da fattori stagionali, dei prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (-1,4%) e dei Servizi relativi ai trasporti (-1,0%), solo in parte compensato dall’incremento dei prezzi dei Beni energetici non regolamenti (+1,3%), spinti dal rialzo di quelli di carburanti e gasolio.

Su base annua la crescita dei prezzi dei beni accelera, seppur lievemente, e si attesta a +1,3% (da +1,2% di ottobre) mentre rallenta quella dei servizi (+0,5% da +0,7%). Il differenziale inflazionistico tra servizi e beni si conferma quindi negativo e pari a -0,8 punti percentuali (era -0,5 a ottobre).

L'inflazione acquisita per il 2017 è pari a +1,2% per l'indice generale e +0,6% per la componente di fondo.

I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona aumentano dello 0,3% su base mensile e dell'1,6% su base annua (da +1,7% di ottobre).

I prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto salgono dello 0,3% in termini congiunturali e dell'1,7% in termini tendenziali (come a ottobre).

A novembre, l'indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) diminuisce dello 0,2% su base mensile e aumenta dell'1,1% su base annua (come a ottobre), confermando la stima preliminare.

L'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, diminuisce dello 0,1% su base mensile e aumenta dello 0,8% rispetto a novembre 2016.

 

Per ulteriori informazioni:

Ufficio di Statistica – sig.ra Marisa Pareres – email: marisa.pareres@sa.camcom.it – tel. 0893068464

]]>
L’Istat informa che a novembre 2017, l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, diminuisce dello 0,2% su base mensile e aumenta dello 0,9% rispetto a novembre 2016 (era +1,0% a ottobre), confermando la stima preliminare.

L'ulteriore lieve frenata dell'inflazione (per il terzo mese consecutivo) si deve per lo più al rallentamento, dal lato dei beni, della crescita dei prezzi degli Alimentari non lavorati (+3,2% da +3,8% di ottobre) e, dal lato dei servizi, dei prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+0,9% da +1,4%), attenuato in parte dall’accelerazione dei prezzi degli Energetici non regolamentati (+5,0% da +4,3% del mese precedente).

Pertanto, l'"inflazione di fondo", al netto degli energetici e degli alimentari freschi, scende di un decimo di punto percentuale (+0,4% da +0,5% di ottobre) come quella al netto dei soli Beni energetici, che si attesta a +0,6% (da +0,7%).

La diminuzione su base mensile dell'indice generale è dovuta prevalentemente al calo, influenzato da fattori stagionali, dei prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (-1,4%) e dei Servizi relativi ai trasporti (-1,0%), solo in parte compensato dall’incremento dei prezzi dei Beni energetici non regolamenti (+1,3%), spinti dal rialzo di quelli di carburanti e gasolio.

Su base annua la crescita dei prezzi dei beni accelera, seppur lievemente, e si attesta a +1,3% (da +1,2% di ottobre) mentre rallenta quella dei servizi (+0,5% da +0,7%). Il differenziale inflazionistico tra servizi e beni si conferma quindi negativo e pari a -0,8 punti percentuali (era -0,5 a ottobre).

L'inflazione acquisita per il 2017 è pari a +1,2% per l'indice generale e +0,6% per la componente di fondo.

I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona aumentano dello 0,3% su base mensile e dell'1,6% su base annua (da +1,7% di ottobre).

I prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto salgono dello 0,3% in termini congiunturali e dell'1,7% in termini tendenziali (come a ottobre).

A novembre, l'indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) diminuisce dello 0,2% su base mensile e aumenta dell'1,1% su base annua (come a ottobre), confermando la stima preliminare.

L'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, diminuisce dello 0,1% su base mensile e aumenta dello 0,8% rispetto a novembre 2016.

 

Per ulteriori informazioni:

Ufficio di Statistica – sig.ra Marisa Pareres – email: marisa.pareres@sa.camcom.it – tel. 0893068464

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Previsioni occupazionali in provincia di Salerno nel mese di dicembre 2017 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1819C395S392/-Previsioni-occupazionali-in-provincia-di-Salerno-nel-mese-di-dicembre-2017.htm Thu, 14 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1819C395S392/-Previsioni-occupazionali-in-provincia-di-Salerno-nel-mese-di-dicembre-2017.htm

I programmi occupazionali delle imprese salernitane del settore privato dell’industria e dei servizi, rilevate dal sistema Excelsior per dicembre 2017, indicano che in provincia le entrate saranno circa 2.960 mentre in Campania saranno 16.700 e complessivamente in Italia circa 255.000.

Nel 30% le entrate previste saranno stabili, ossia con un contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, mentre nel 70% saranno a termine (a tempo determinato o altri contratti con durata predefinita). Si concentreranno per il 77% nel settore dei servizi e per il 74% nelle imprese con meno di 50 dipendenti.

Il 10% sarà destinato a dirigenti, specialisti e tecnici (ossia profili high skill), quota inferiore alla media nazionale (17%). In 16 casi su 100 le imprese prevedono di avere difficoltà a trovare i profili desiderati e per una quota pari al 37% interesseranno giovani con meno di 30 anni.

L’ 8% delle entrate previste sarà destinato a personale laureato mentre le tre figure professionali più richieste (conduttori di mezzi di trasporto – cuochi, camerieri e altre professioni dei servizi turistici – commessi e altro personale qualificato in negozi e esercizi all’ingrosso) concentreranno il 40% delle entrate complessive previste.

Infine, le imprese che prevedono entrate saranno pari al 10% del totale.

 

Nota metodologica: I dati presentati derivano dall’indagine Excelsior realizzata da Unioncamere in accordo con l’Agenzia Nazionale per Politiche Attive del Lavoro. L’indagine, inserita nel Programma Statistico Nazionale (UCC00007) tra quelle che prevedono l’obbligo di risposta, dal 2017 è svolta con cadenza mensile.

Le informazioni sono state acquisite nel periodo 2 – 17 novembre 2017, utilizzando principalmente la tecnica di compilazione in modalità CAWI attraverso le interviste realizzate presso 106.000 imprese campione rappresentativo delle imprese con dipendenti al 2016 dei diversi settori industriali e dei servizi.  La proiezione mensile dei dati di indagine e il potenziamento dell'integrazione tra questi e i dati amministrativi, attraverso un modello previsionale, non consentono confronti con periodi precedenti, ma focalizzano l’analisi esclusivamente sulle principali caratteristiche delle entrate programmate nel mese di dicembre,  secondo i profili professionali e livelli di istruzione richiesti. I risultati dell’indagine sono disponibili a livello provinciale e regionale secondo un numero variabile di settori economici, ottenuti quale accorpamento di codici di attività economica della classificazione ATECO 2007.

 

Clicca qui per consultare il bollettino e le tavole statistiche

 

Per informazioni:

Camera di Commercio di Salerno

Ufficio Statistica e Prezzi – Sig.ra Marisa Pareres

Tel. 0893068464 - marisa.pareres@sa.camcom.it

]]>
I programmi occupazionali delle imprese salernitane del settore privato dell’industria e dei servizi, rilevate dal sistema Excelsior per dicembre 2017, indicano che in provincia le entrate saranno circa 2.960 mentre in Campania saranno 16.700 e complessivamente in Italia circa 255.000.

Nel 30% le entrate previste saranno stabili, ossia con un contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, mentre nel 70% saranno a termine (a tempo determinato o altri contratti con durata predefinita). Si concentreranno per il 77% nel settore dei servizi e per il 74% nelle imprese con meno di 50 dipendenti.

Il 10% sarà destinato a dirigenti, specialisti e tecnici (ossia profili high skill), quota inferiore alla media nazionale (17%). In 16 casi su 100 le imprese prevedono di avere difficoltà a trovare i profili desiderati e per una quota pari al 37% interesseranno giovani con meno di 30 anni.

L’ 8% delle entrate previste sarà destinato a personale laureato mentre le tre figure professionali più richieste (conduttori di mezzi di trasporto – cuochi, camerieri e altre professioni dei servizi turistici – commessi e altro personale qualificato in negozi e esercizi all’ingrosso) concentreranno il 40% delle entrate complessive previste.

Infine, le imprese che prevedono entrate saranno pari al 10% del totale.

 

Nota metodologica: I dati presentati derivano dall’indagine Excelsior realizzata da Unioncamere in accordo con l’Agenzia Nazionale per Politiche Attive del Lavoro. L’indagine, inserita nel Programma Statistico Nazionale (UCC00007) tra quelle che prevedono l’obbligo di risposta, dal 2017 è svolta con cadenza mensile.

Le informazioni sono state acquisite nel periodo 2 – 17 novembre 2017, utilizzando principalmente la tecnica di compilazione in modalità CAWI attraverso le interviste realizzate presso 106.000 imprese campione rappresentativo delle imprese con dipendenti al 2016 dei diversi settori industriali e dei servizi.  La proiezione mensile dei dati di indagine e il potenziamento dell'integrazione tra questi e i dati amministrativi, attraverso un modello previsionale, non consentono confronti con periodi precedenti, ma focalizzano l’analisi esclusivamente sulle principali caratteristiche delle entrate programmate nel mese di dicembre,  secondo i profili professionali e livelli di istruzione richiesti. I risultati dell’indagine sono disponibili a livello provinciale e regionale secondo un numero variabile di settori economici, ottenuti quale accorpamento di codici di attività economica della classificazione ATECO 2007.

 

Clicca qui per consultare il bollettino e le tavole statistiche

 

Per informazioni:

Camera di Commercio di Salerno

Ufficio Statistica e Prezzi – Sig.ra Marisa Pareres

Tel. 0893068464 - marisa.pareres@sa.camcom.it

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Avviso chiusura uffici distaccati ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1818C395S392/Avviso-chiusura-uffici-distaccati.htm Wed, 13 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1818C395S392/Avviso-chiusura-uffici-distaccati.htm

La Camera di Commercio di Salerno comunica che i propri sportelli di Nocera Superiore, Sala Consilina e Vallo della Lucania rimarranno chiusi dal giorno 25 dicembre 2017 fino al 7 gennaio 2018.

]]>
La Camera di Commercio di Salerno comunica che i propri sportelli di Nocera Superiore, Sala Consilina e Vallo della Lucania rimarranno chiusi dal giorno 25 dicembre 2017 fino al 7 gennaio 2018.

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ pid ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1817C409S392/pid.htm Wed, 13 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1817C409S392/pid.htm

La Camere di Commercio di Salerno, in linea con il sistema camerale, è al fianco delle imprese del territorio per cogliere le opportunità offerte dalla trasformazione digitale, aiutandole a comprendere al meglio i vantaggi offerti dalle nuove tecnologie e per agevolarne l’introduzione.

Per questo anche la Camera di Commercio di Salerno ha aderito alla rete di Punti Impresa Digitale (PID) d’Italia, a cui l’impresa interessata potrà rivolgersi per accedere a servizi di informazione, formazione, orientamento, assistenza e voucher necessari per realizzare la rivoluzione 4.0.

La rete dei PID, all’interno del Piano nazionale Impresa 4.0 varato dal Governo, offre i seguenti servizi:

  • informazione sulle tecnologie 4.0, sulle loro applicazioni pratiche, sui benefici che  potrà  ottenere  e  sugli  incentivi  -  previsti  dal  Piano  Impresa  4.0  del Governo - disponibili per poterle introdurre nell'impresa;
  • valutazione della maturità digitale dell'impresa, il primo indispensabile passo per individuare le aree d’intervento prioritarie e valutare le migliori soluzioni;
  • sostegno  economico “tangibile”  per  fruire,  attraverso voucher ad hoc, dei servizi di consulenza e formazione finalizzati a favorire l’adozione delle tecnologie 4.0 nell'impresa;
  • prima assistenza e orientamento verso le strutture più specialistiche presenti sul territorio, come i DIH - Digital Innovation Hub, gli EDI – Ecosistemi Digitali d’Impresa, i Competence Center.

La Camera di Commercio di Salerno ha emanato il "Bando voucher digitali Impresa 4.0". Clicca qui per saperne di più

]]>
La Camere di Commercio di Salerno, in linea con il sistema camerale, è al fianco delle imprese del territorio per cogliere le opportunità offerte dalla trasformazione digitale, aiutandole a comprendere al meglio i vantaggi offerti dalle nuove tecnologie e per agevolarne l’introduzione.

Per questo anche la Camera di Commercio di Salerno ha aderito alla rete di Punti Impresa Digitale (PID) d’Italia, a cui l’impresa interessata potrà rivolgersi per accedere a servizi di informazione, formazione, orientamento, assistenza e voucher necessari per realizzare la rivoluzione 4.0.

La rete dei PID, all’interno del Piano nazionale Impresa 4.0 varato dal Governo, offre i seguenti servizi:

  • informazione sulle tecnologie 4.0, sulle loro applicazioni pratiche, sui benefici che  potrà  ottenere  e  sugli  incentivi  -  previsti  dal  Piano  Impresa  4.0  del Governo - disponibili per poterle introdurre nell'impresa;
  • valutazione della maturità digitale dell'impresa, il primo indispensabile passo per individuare le aree d’intervento prioritarie e valutare le migliori soluzioni;
  • sostegno  economico “tangibile”  per  fruire,  attraverso voucher ad hoc, dei servizi di consulenza e formazione finalizzati a favorire l’adozione delle tecnologie 4.0 nell'impresa;
  • prima assistenza e orientamento verso le strutture più specialistiche presenti sul territorio, come i DIH - Digital Innovation Hub, gli EDI – Ecosistemi Digitali d’Impresa, i Competence Center.

La Camera di Commercio di Salerno ha emanato il "Bando voucher digitali Impresa 4.0". Clicca qui per saperne di più

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Seminario: RAEE-Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche - Lunedì 18/12 - CCIAA Salerno ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1815C395S392/Seminario--RAEE-Rifiuti-da-Apparecchiature-Elettriche-ed-Elettroniche---Lunedi-18-12---CCIAA-Salerno.htm Tue, 05 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1815C395S392/Seminario--RAEE-Rifiuti-da-Apparecchiature-Elettriche-ed-Elettroniche---Lunedi-18-12---CCIAA-Salerno.htm

Lunedì 18 dicembre 2017 alle ore 9.00 presso la sala conferenze della Camera di Commercio di Salerno, via Generale Clark 19/21 si terrà il seminario formativo “RAEE: Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche”.

Organizzato dall'Ente camerale, la Sezione regionale della Campania dell’Albo Gestori Ambientali e in collaborazione con la società ECOCERVED scarl, il seminario ha l'obiettivo di agevolare la conoscenza degli obblighi normativi e la corretta gestione dei rifiuti derivanti da apparecchiature elettriche ed elettroniche - RAEE, anche alla luce delle disposizioni introdotte con il decreto 31 maggio 2016, n. 121, nonché le modalità di utilizzo dello strumento informatico per l’invio delle pratiche telematiche all’Albo Gestori Ambientali per distributori, installatori e gestori dei centri di assistenza tecnica di AEE e trasportatori per conto dei distributori di RAEE.

Per saperne di più scarica il programma allegato

]]>
Lunedì 18 dicembre 2017 alle ore 9.00 presso la sala conferenze della Camera di Commercio di Salerno, via Generale Clark 19/21 si terrà il seminario formativo “RAEE: Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche”.

Organizzato dall'Ente camerale, la Sezione regionale della Campania dell’Albo Gestori Ambientali e in collaborazione con la società ECOCERVED scarl, il seminario ha l'obiettivo di agevolare la conoscenza degli obblighi normativi e la corretta gestione dei rifiuti derivanti da apparecchiature elettriche ed elettroniche - RAEE, anche alla luce delle disposizioni introdotte con il decreto 31 maggio 2016, n. 121, nonché le modalità di utilizzo dello strumento informatico per l’invio delle pratiche telematiche all’Albo Gestori Ambientali per distributori, installatori e gestori dei centri di assistenza tecnica di AEE e trasportatori per conto dei distributori di RAEE.

Per saperne di più scarica il programma allegato

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Diritto annuale: avviso scadenza conguaglio 20% entro il 30 novembre 2017 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1812C395S392/Diritto-annuale--avviso-scadenza-conguaglio-20--entro-il-30-novembre-2017.htm Wed, 29 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1812C395S392/Diritto-annuale--avviso-scadenza-conguaglio-20--entro-il-30-novembre-2017.htm

Si ricorda che, con decreto ministeriale 22/05/2017 "Incremento della misura del diritto annuale per gli anni 2017-2018 e 2019" pubblicato in G.U. n. 149 del 28/06/2017, il Ministero dello Sviluppo Economico ha autorizzato la Camera di commercio di Salerno alla maggiorazione del 20% degli importi del diritto annuale (già ridotti del 50% in applicazione dell'art. 28 del D.L. n. 90/2014 e s.m.i).

Le imprese che hanno effettuato il pagamento del diritto annuale 2017 entro il 28/06/2017 (data di pubblicazione del Decreto 22 maggio 2017 in Gazzetta Ufficiale) senza considerare la maggiorazione del 20%, dovranno provvedere al versamento del conguaglio entro il 30 novembre 2017.

Nel caso in cui il versamento dell'importo integrativo venga eseguito successivamente alla data del 30/11/2017, lo stesso potrà essere sanato con l'istituto del ravvedimento operoso, con versamento,  in  aggiunta,  degli  interessi  con  il  codice  tributo  3851,  calcolati  dalla  scadenza ordinaria del versamento e della sanzione ridotta al 6% con il codice tributo 3852 e l'anno di riferimento 2017.

Per maggiori informazioni contattare il SIC Diritto Annuale e Contenzioso Tributario della C.C.I.A.A.

Via Generale Clark, 19/21, 84100 Salerno (SA) – tel. 0893068428–479-416

email: maria.fiorentino@sa.camcom.it - federica.mazzoni@sa.camcom.it -  gaetano.fortino@sa.camcom.it

Responsabile Dr. Luigi Cipollaro - e mail luigi.cipollaro@sa.camcom.it - tel. 0893068422.

]]>
Si ricorda che, con decreto ministeriale 22/05/2017 "Incremento della misura del diritto annuale per gli anni 2017-2018 e 2019" pubblicato in G.U. n. 149 del 28/06/2017, il Ministero dello Sviluppo Economico ha autorizzato la Camera di commercio di Salerno alla maggiorazione del 20% degli importi del diritto annuale (già ridotti del 50% in applicazione dell'art. 28 del D.L. n. 90/2014 e s.m.i).

Le imprese che hanno effettuato il pagamento del diritto annuale 2017 entro il 28/06/2017 (data di pubblicazione del Decreto 22 maggio 2017 in Gazzetta Ufficiale) senza considerare la maggiorazione del 20%, dovranno provvedere al versamento del conguaglio entro il 30 novembre 2017.

Nel caso in cui il versamento dell'importo integrativo venga eseguito successivamente alla data del 30/11/2017, lo stesso potrà essere sanato con l'istituto del ravvedimento operoso, con versamento,  in  aggiunta,  degli  interessi  con  il  codice  tributo  3851,  calcolati  dalla  scadenza ordinaria del versamento e della sanzione ridotta al 6% con il codice tributo 3852 e l'anno di riferimento 2017.

Per maggiori informazioni contattare il SIC Diritto Annuale e Contenzioso Tributario della C.C.I.A.A.

Via Generale Clark, 19/21, 84100 Salerno (SA) – tel. 0893068428–479-416

email: maria.fiorentino@sa.camcom.it - federica.mazzoni@sa.camcom.it -  gaetano.fortino@sa.camcom.it

Responsabile Dr. Luigi Cipollaro - e mail luigi.cipollaro@sa.camcom.it - tel. 0893068422.

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Pasqua Gargiulo vince l'VIII edizione del Premio Venere d'oro della CCIAA di Salerno ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1813C395S392/Pasqua-Gargiulo-vince-l-VIII-edizione-del-Premio-Venere-d-oro-della-CCIAA-di-Salerno-.htm Wed, 29 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1813C395S392/Pasqua-Gargiulo-vince-l-VIII-edizione-del-Premio-Venere-d-oro-della-CCIAA-di-Salerno-.htm

Pasqua Gargiulo (la prima a sinistra nella foto) della Alpega Grower società agricola a r.l. è la vincitrice dell’VIII edizione del Premio Venere d’Oro, promosso dalla Camera di Commercio di Salerno e dal Comitato per l’Imprenditoria Femminile. Un premio “Per aver saputo innovare e promuovere la propria azienda ponendo al centro dell’attività una cultura che interpreta il nostro tempo e le mille esigenze di una clientela sempre più attenta. Il valore dell’accoglienza e dell’ospitalità quale prioritario percorso che ha accompagnato lo sviluppo dell’impresa assicurando sempre la massima qualità del prodotto e il rispetto dell’ambiente”, così si è espressa la commissione che ha valutato le domande giunte in Camera di Commercio. A lei è andata la spilla di oro e diamanti coniata dall’orafo Rosmundo Giarletta, con la Venere di Botticelli, simbolo del comitato.

Il programma della cerimonia, tenuta questo pomeriggio presso la sede di rappresentanza della Camera di Commercio di Salerno, ha contemplato l’assegnazione di altri riconoscimenti. In particolare, il premio innovazione è stato conferito a Alexandra Zotova di Sands Infinity srl, il premio alla ricerca a Valentina Biancullo di Labor Style, il premio recupero tradizioni in chiave moderna a Carmen Turturiello del Minipastificio, il premio internazionalizzazione a Carmela Tartaglia di Picentini tourist srl, il premio start-up a Alessandra Sessa di Dadini srls e, infine, il premio occupazione e conciliazione a Jessica Castiello di Maestri Pastai srls.

In un video, prodotto dal Comitato e proiettato durante l’evento, le testimonianze del lavoro delle imprenditrici, nelle loro aziende, tra i propri e le proprie dipendenti.

L’incontro, moderato dalla giornalista Margherita Siani, è iniziato con i saluti del presidente della Camera di Commercio di Salerno, Andrea Prete e l’introduzione del presidente del Comitato per l’Imprenditoria Femminile Angela Pisacane, a cui è seguito l’intervento di Maria Rosaria Pelizzari - Direttrice Osservatorio per gli studi di Genere e Pari Opportunità OGEPO-UNISA. Letture a cura dell’attrice Elena Parmense.

“L’ultima rilevazione dei dati del registro delle imprese indica in oltre 1.329.000 le imprese femminili in Italia con un tasso di femminilizzazione pari al 21,84% - dichiara il presidente della Camera di Commercio di Salerno Andrea Prete – Nella nostra provincia le imprese femminili rappresentano il 23,2% del totale e sono pari a 27.898. La percentuale più alta pari al 38,9% si registra nel settore dei servizi alla persona, sanità e istruzione. Percentuali importanti si rilevano in agricoltura con circa il 31%, nel turismo con il 29,5% e nel commercio con il 24,4%”.

“Oltre alla conferma del premio Venere d’Oro - afferma il presidente del Comitato per l’Imprenditoria Femminile Angela Pisacane – il comitato sta mettendo a punto alcune attività di formazione e informazione rivolte alle donne affinché il trend di crescita delle imprese rosa in provincia possa consolidarsi. Inoltre, in sinergia con la Commissione Anticamorra della Regione Campania, abbiamo messo a punto una proposta di legge che assegnerà prelazione alle donne che hanno subito violenze nell’assegnazione dei beni confiscati alla criminalità”

Salerno 29 novembre 2017.

 

]]>
Pasqua Gargiulo (la prima a sinistra nella foto) della Alpega Grower società agricola a r.l. è la vincitrice dell’VIII edizione del Premio Venere d’Oro, promosso dalla Camera di Commercio di Salerno e dal Comitato per l’Imprenditoria Femminile. Un premio “Per aver saputo innovare e promuovere la propria azienda ponendo al centro dell’attività una cultura che interpreta il nostro tempo e le mille esigenze di una clientela sempre più attenta. Il valore dell’accoglienza e dell’ospitalità quale prioritario percorso che ha accompagnato lo sviluppo dell’impresa assicurando sempre la massima qualità del prodotto e il rispetto dell’ambiente”, così si è espressa la commissione che ha valutato le domande giunte in Camera di Commercio. A lei è andata la spilla di oro e diamanti coniata dall’orafo Rosmundo Giarletta, con la Venere di Botticelli, simbolo del comitato.

Il programma della cerimonia, tenuta questo pomeriggio presso la sede di rappresentanza della Camera di Commercio di Salerno, ha contemplato l’assegnazione di altri riconoscimenti. In particolare, il premio innovazione è stato conferito a Alexandra Zotova di Sands Infinity srl, il premio alla ricerca a Valentina Biancullo di Labor Style, il premio recupero tradizioni in chiave moderna a Carmen Turturiello del Minipastificio, il premio internazionalizzazione a Carmela Tartaglia di Picentini tourist srl, il premio start-up a Alessandra Sessa di Dadini srls e, infine, il premio occupazione e conciliazione a Jessica Castiello di Maestri Pastai srls.

In un video, prodotto dal Comitato e proiettato durante l’evento, le testimonianze del lavoro delle imprenditrici, nelle loro aziende, tra i propri e le proprie dipendenti.

L’incontro, moderato dalla giornalista Margherita Siani, è iniziato con i saluti del presidente della Camera di Commercio di Salerno, Andrea Prete e l’introduzione del presidente del Comitato per l’Imprenditoria Femminile Angela Pisacane, a cui è seguito l’intervento di Maria Rosaria Pelizzari - Direttrice Osservatorio per gli studi di Genere e Pari Opportunità OGEPO-UNISA. Letture a cura dell’attrice Elena Parmense.

“L’ultima rilevazione dei dati del registro delle imprese indica in oltre 1.329.000 le imprese femminili in Italia con un tasso di femminilizzazione pari al 21,84% - dichiara il presidente della Camera di Commercio di Salerno Andrea Prete – Nella nostra provincia le imprese femminili rappresentano il 23,2% del totale e sono pari a 27.898. La percentuale più alta pari al 38,9% si registra nel settore dei servizi alla persona, sanità e istruzione. Percentuali importanti si rilevano in agricoltura con circa il 31%, nel turismo con il 29,5% e nel commercio con il 24,4%”.

“Oltre alla conferma del premio Venere d’Oro - afferma il presidente del Comitato per l’Imprenditoria Femminile Angela Pisacane – il comitato sta mettendo a punto alcune attività di formazione e informazione rivolte alle donne affinché il trend di crescita delle imprese rosa in provincia possa consolidarsi. Inoltre, in sinergia con la Commissione Anticamorra della Regione Campania, abbiamo messo a punto una proposta di legge che assegnerà prelazione alle donne che hanno subito violenze nell’assegnazione dei beni confiscati alla criminalità”

Salerno 29 novembre 2017.

 

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )