Notizie in evidenza e news http://www.sa.camcom.it http://www.sa.camcom.it/images/logo_camcom.gif http://www.sa.camcom.it Notizie in evidenza e news Le News della CDC di Salerno http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss http://www.sa.camcom.it <![CDATA[ Eccellenze in Digitale 2017 - E-commerce e analisi del traffico del sito web - giovedì 8 giugno 2017 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1728C395S392/Eccellenze-in-Digitale-2017---E-commerce-e-analisi-del-traffico-del-sito-web---giovedi-8-giugno-2017.htm Fri, 26 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1728C395S392/Eccellenze-in-Digitale-2017---E-commerce-e-analisi-del-traffico-del-sito-web---giovedi-8-giugno-2017.htm

Il 3° seminario del ciclo “Eccellenze in Digitale”, si terrà giovedì 8 giugno 2017 alle ore 14.45 presso la sala Conferenze della Camera di Commercio di Salerno - Via Gen. Clark 19/21 sul tema: "E-commerce e analisi del traffico del sito web”.

La partecipazione ai seminari e agli approfondimenti è gratuita, previa adesione obbligatoria compilando il form online disponibile al seguente link: https://goo.gl/Pqn5GF

Il seminario ha lo scopo di guidare le PMI a sfruttare al meglio le opportunità che oggi il mondo del digitale e internet offrono: raccogliere e analizzare dati con una precisione che nessun altro ambiente prima ha mai permesso di fare.

Difatti, grazie al web le aziende, oltre alle indagini di mercato e agli studi di settore, possono raccogliere e processare in proprio dati riguardanti gli utenti dei loro siti e canali sociali.

Le informazioni così ottenute possono essere sfruttate come leve di business per migliorare la comunicazione, perfezionare le strategie di web marketing, adeguare l’offerta alle preferenze dei consumatori, migliorare la gestione delle relazioni post-vendita e molto altro.

Maggiori informazioni sul progetto sono disponibili sul sito https://www.eccellenzeindigitale.it/home , attraverso il quale le aziende potranno contattare il loro tutor di riferimento.

 

]]>
Il 3° seminario del ciclo “Eccellenze in Digitale”, si terrà giovedì 8 giugno 2017 alle ore 14.45 presso la sala Conferenze della Camera di Commercio di Salerno - Via Gen. Clark 19/21 sul tema: "E-commerce e analisi del traffico del sito web”.

La partecipazione ai seminari e agli approfondimenti è gratuita, previa adesione obbligatoria compilando il form online disponibile al seguente link: https://goo.gl/Pqn5GF

Il seminario ha lo scopo di guidare le PMI a sfruttare al meglio le opportunità che oggi il mondo del digitale e internet offrono: raccogliere e analizzare dati con una precisione che nessun altro ambiente prima ha mai permesso di fare.

Difatti, grazie al web le aziende, oltre alle indagini di mercato e agli studi di settore, possono raccogliere e processare in proprio dati riguardanti gli utenti dei loro siti e canali sociali.

Le informazioni così ottenute possono essere sfruttate come leve di business per migliorare la comunicazione, perfezionare le strategie di web marketing, adeguare l’offerta alle preferenze dei consumatori, migliorare la gestione delle relazioni post-vendita e molto altro.

Maggiori informazioni sul progetto sono disponibili sul sito https://www.eccellenzeindigitale.it/home , attraverso il quale le aziende potranno contattare il loro tutor di riferimento.

 

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Le imprese giovanili in provincia di Salerno ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1722C395S392/Le-imprese-giovanili-in-provincia-di-Salerno.htm Thu, 25 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1722C395S392/Le-imprese-giovanili-in-provincia-di-Salerno.htm

In provincia di Salerno, alla data del 31 dicembre 2016, le imprese giovanili, cioè quelle caratterizzate dalla partecipazione assoluta o maggioritaria di giovani con meno di 35 anni, risultano pari a 16.215, determinando così un con un tasso giovanile provinciale (rapporto tra le imprese giovanili e il totale delle imprese registrate) del 13,5%, analogo a quello della Campania (13,7%) e di gran lunga superiore alla media nazionale (10%).

L’analisi settoriale rivela un particolare interesse dei giovani imprenditori per le attività caratterizzate da più basse barriere all’entrata come il commercio all’ingrosso e al dettaglio (5.448 imprese, pari al 33,6% del totale delle imprese giovanili salernitane), segue il settore turistico (1.923 imprese pari all’11,9%) e quello agricolo (1.573 pari al 9,7%).

Il settore dell’alloggio e ristorazione si caratterizza per la maggiore incidenza di imprese giovanili sul totale settore, con un tasso giovanile del 20%, seguito dal commercio (14,8%) mentre l’agricoltura presenta un’incidenza giovanile inferiore al valore medio provinciale (9,1%). Nel settore manifatturiero si rileva, al contrario, una presenza giovanile molto contenuta (887 imprese pari al 5,5%) che corrisponde al tasso giovanile più basso in provincia (8,6%).

Mettendo a confronto lo stock registrato a fine 2016 con quello di fine 2015, si rileva un calo di 223 unità imprenditoriali. Va tenuto conto però che la consistenza delle imprese giovanili risente, oltre che dall’apporto derivante dal saldo tra la costituzione di nuove imprese e le cessazioni, anche dal continuo flusso in uscita da questo particolare segmento imprenditoriale determinato dall’invecchiamento dei soggetti considerati “imprese giovanili”.

Pertanto, esaminando esclusivamente la nati-mortalità delle imprese giovanili, risultano nate 3.065 imprese giovanili a fronte delle quali 1.295 hanno smesso di operare, con un saldo positivo di 1.770 unità, che rappresenta un tasso di nati-mortalità imprenditoriale del 10,8%. Tale crescita è ancora più significativa se si considera che l’intero sistema imprenditoriale della provincia ha registrato una sostanziale stabilità (1,2%).

Quindi il saldo seppur positivo tra iscritte e cessate rilevato nel 2016, non ha compensato il flusso in uscita dovuto alle imprese che smettono di essere giovanili, determinando così un calo dello stock.

“La nuova imprenditoria giovanile della nostra provincia – dichiara il presidente della Camera di Commercio di Salerno Andrea Prete – fa registrare significativi segnali di vivacità. Infatti, le oltre 3mila imprese giovanili nate nel 2016 su un totale di circa 8 mila iscrizioni, ci dicono che ogni 10 imprese che nascono, ben 4 sono costituite da under 35, con tassi ben al di sopra delle medie nazionali. Tale divario può trovare spiegazione per il maggior peso delle fasce giovanili nella distribuzione per classi di età della popolazione della provincia di Salerno rispetto alla media nazionale e, allo stesso tempo, con un più basso tasso di occupazione giovanile presente, che favorisce in generale un maggior ricorso a forme di auto-impiego. La sfida che come sistema camerale abbiamo raccolto è fare in modo che tale imprese superino la difficile fase dello startup. In tal senso i percorsi di alternanza scuola lavoro e il network di industria 4.0 appena lanciato a livello nazionale riteniamo possano costituire valide risposte”.

L’analisi sulle imprese giovanili, completa di grafici e tabelle, è disponibile al seguente link: https://goo.gl/qmLBAl

]]>
In provincia di Salerno, alla data del 31 dicembre 2016, le imprese giovanili, cioè quelle caratterizzate dalla partecipazione assoluta o maggioritaria di giovani con meno di 35 anni, risultano pari a 16.215, determinando così un con un tasso giovanile provinciale (rapporto tra le imprese giovanili e il totale delle imprese registrate) del 13,5%, analogo a quello della Campania (13,7%) e di gran lunga superiore alla media nazionale (10%).

L’analisi settoriale rivela un particolare interesse dei giovani imprenditori per le attività caratterizzate da più basse barriere all’entrata come il commercio all’ingrosso e al dettaglio (5.448 imprese, pari al 33,6% del totale delle imprese giovanili salernitane), segue il settore turistico (1.923 imprese pari all’11,9%) e quello agricolo (1.573 pari al 9,7%).

Il settore dell’alloggio e ristorazione si caratterizza per la maggiore incidenza di imprese giovanili sul totale settore, con un tasso giovanile del 20%, seguito dal commercio (14,8%) mentre l’agricoltura presenta un’incidenza giovanile inferiore al valore medio provinciale (9,1%). Nel settore manifatturiero si rileva, al contrario, una presenza giovanile molto contenuta (887 imprese pari al 5,5%) che corrisponde al tasso giovanile più basso in provincia (8,6%).

Mettendo a confronto lo stock registrato a fine 2016 con quello di fine 2015, si rileva un calo di 223 unità imprenditoriali. Va tenuto conto però che la consistenza delle imprese giovanili risente, oltre che dall’apporto derivante dal saldo tra la costituzione di nuove imprese e le cessazioni, anche dal continuo flusso in uscita da questo particolare segmento imprenditoriale determinato dall’invecchiamento dei soggetti considerati “imprese giovanili”.

Pertanto, esaminando esclusivamente la nati-mortalità delle imprese giovanili, risultano nate 3.065 imprese giovanili a fronte delle quali 1.295 hanno smesso di operare, con un saldo positivo di 1.770 unità, che rappresenta un tasso di nati-mortalità imprenditoriale del 10,8%. Tale crescita è ancora più significativa se si considera che l’intero sistema imprenditoriale della provincia ha registrato una sostanziale stabilità (1,2%).

Quindi il saldo seppur positivo tra iscritte e cessate rilevato nel 2016, non ha compensato il flusso in uscita dovuto alle imprese che smettono di essere giovanili, determinando così un calo dello stock.

“La nuova imprenditoria giovanile della nostra provincia – dichiara il presidente della Camera di Commercio di Salerno Andrea Prete – fa registrare significativi segnali di vivacità. Infatti, le oltre 3mila imprese giovanili nate nel 2016 su un totale di circa 8 mila iscrizioni, ci dicono che ogni 10 imprese che nascono, ben 4 sono costituite da under 35, con tassi ben al di sopra delle medie nazionali. Tale divario può trovare spiegazione per il maggior peso delle fasce giovanili nella distribuzione per classi di età della popolazione della provincia di Salerno rispetto alla media nazionale e, allo stesso tempo, con un più basso tasso di occupazione giovanile presente, che favorisce in generale un maggior ricorso a forme di auto-impiego. La sfida che come sistema camerale abbiamo raccolto è fare in modo che tale imprese superino la difficile fase dello startup. In tal senso i percorsi di alternanza scuola lavoro e il network di industria 4.0 appena lanciato a livello nazionale riteniamo possano costituire valide risposte”.

L’analisi sulle imprese giovanili, completa di grafici e tabelle, è disponibile al seguente link: https://goo.gl/qmLBAl

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Presentato al ministero dello Sviluppo economico il Network nazionale Industria 4.0 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1721C395S392/Presentato-al-ministero-dello-Sviluppo-economico-il-Network-nazionale-Industria-4-0.htm Wed, 24 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1721C395S392/Presentato-al-ministero-dello-Sviluppo-economico-il-Network-nazionale-Industria-4-0.htm

Unire le forze per accompagnare e supportare le imprese nella trasformazione digitale 4.0: questo l'obiettivo del Network nazionale Industria 4.0, presentato al ministero dello Sviluppo economico dal ministro Carlo Calenda.

L'iniziativa si colloca nell'ambito del Piano Nazionale Industria 4.0 che, attraverso numerosi strumenti, punta a rilanciare la competitività delle imprese italiane, sostenendole nei loro programmi di investimento e di innovazione.


Il Network sarà costituito da numerosi punti distribuiti sul territorio nazionale, che si occuperanno della diffusione della conoscenza relativa ai vantaggi derivanti da investimenti in tecnologie in ambito Industria 4.0 e dal Piano nazionale Industria 4.0 e di assistere le imprese nella comprensione della propria maturità digitale individuando le aree di intervento prioritarie. Un impegno che si tradurrà anche nel rafforzamento e diffusione delle competenze sulle tecnologie in ambito Industria 4.0 e nell'orientamento delle imprese verso le strutture di supporto alla trasformazione digitale e i centri di trasferimento tecnologico. Infine, verrà fornito stimolo e supporto alle imprese nella realizzazione di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

Il Network nazionale Industria 4.0 riconosce il ruolo delle Camere di commercio italiane a supporto della digitalizzazione delle imprese: sono infatti previsti 77 Punti d’Impresa Digitale (PID), in capo alle Camere di commercio, che offriranno la diffusione della conoscenza di base sulle tecnologie in ambito Industria 4.0.

A questo si aggiungeranno 100 Innovation Hub, di cui:

30 in capo a Confartigianato
28 in capo a CNA
21 in capo a Confindustria
21 in capo a Confcommercio

Per maggiori informazioni: http://bit.ly/2q3kiOR

]]>
Unire le forze per accompagnare e supportare le imprese nella trasformazione digitale 4.0: questo l'obiettivo del Network nazionale Industria 4.0, presentato al ministero dello Sviluppo economico dal ministro Carlo Calenda.

L'iniziativa si colloca nell'ambito del Piano Nazionale Industria 4.0 che, attraverso numerosi strumenti, punta a rilanciare la competitività delle imprese italiane, sostenendole nei loro programmi di investimento e di innovazione.


Il Network sarà costituito da numerosi punti distribuiti sul territorio nazionale, che si occuperanno della diffusione della conoscenza relativa ai vantaggi derivanti da investimenti in tecnologie in ambito Industria 4.0 e dal Piano nazionale Industria 4.0 e di assistere le imprese nella comprensione della propria maturità digitale individuando le aree di intervento prioritarie. Un impegno che si tradurrà anche nel rafforzamento e diffusione delle competenze sulle tecnologie in ambito Industria 4.0 e nell'orientamento delle imprese verso le strutture di supporto alla trasformazione digitale e i centri di trasferimento tecnologico. Infine, verrà fornito stimolo e supporto alle imprese nella realizzazione di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

Il Network nazionale Industria 4.0 riconosce il ruolo delle Camere di commercio italiane a supporto della digitalizzazione delle imprese: sono infatti previsti 77 Punti d’Impresa Digitale (PID), in capo alle Camere di commercio, che offriranno la diffusione della conoscenza di base sulle tecnologie in ambito Industria 4.0.

A questo si aggiungeranno 100 Innovation Hub, di cui:

30 in capo a Confartigianato
28 in capo a CNA
21 in capo a Confindustria
21 in capo a Confcommercio

Per maggiori informazioni: http://bit.ly/2q3kiOR

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Diritto annuale anno 2017 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1720C395S392/Diritto-annuale-anno-2017.htm Mon, 22 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1720C395S392/Diritto-annuale-anno-2017.htm

Nel file allegato è disponibile il vademecum relativo al diritto annuale per l'anno 2017. Nel documento sono indicati gli importi da versare, i termini e le modalità per il pagamento, le sanzioni in caso di tardato o omesso versamento.

Info:

Servizio Diritto Annuo e Contenzioso Tributario
Camera di commercio di Salerno
Via S. Allende, 19/21 – 84100 Salerno (SA)
Tel. 0893068422 e-mail: luigi.cipollaro@sa.camcom.it
Responsabile Dr. Luigi Cipollaro

Tel. 0893068416-479 –428

e-mail: maria.fiorentino@sa.camcom.it

federica.mazzoni@sa.camcom.it

gaetano.fortino@sa.camcom.it;

 

]]>
Nel file allegato è disponibile il vademecum relativo al diritto annuale per l'anno 2017. Nel documento sono indicati gli importi da versare, i termini e le modalità per il pagamento, le sanzioni in caso di tardato o omesso versamento.

Info:

Servizio Diritto Annuo e Contenzioso Tributario
Camera di commercio di Salerno
Via S. Allende, 19/21 – 84100 Salerno (SA)
Tel. 0893068422 e-mail: luigi.cipollaro@sa.camcom.it
Responsabile Dr. Luigi Cipollaro

Tel. 0893068416-479 –428

e-mail: maria.fiorentino@sa.camcom.it

federica.mazzoni@sa.camcom.it

gaetano.fortino@sa.camcom.it;

 

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Indagine Excelsior sull'andamento dell'occupazione nelle imprese nel trimestre giugno/agosto 2017 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1718C395S392/Indagine-Excelsior-sull-andamento-dell-occupazione-nelle-imprese-nel-trimestre-giugno-agosto-2017-.htm Fri, 19 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1718C395S392/Indagine-Excelsior-sull-andamento-dell-occupazione-nelle-imprese-nel-trimestre-giugno-agosto-2017-.htm

Periodo di rilevazione: 16  maggio – 26  maggio 2017

Unioncamere, in accordo con l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) sta realizzando, insieme alle Camere di Commercio dei diversi territori, il progetto Excelsior, già sviluppato con successo a partire dal 1997. Il progetto ha l’obiettivo di monitorare le prospettive dell’occupazione nelle imprese ed alla relativa richiesta di profili professionali. Sui siti web http://excelsior.unioncamere.net  e www.sa.camcom.it sono disponibili i principali risultati della scorsa edizione.

Nell’ambito di questo progetto si sta  effettuando un monitoraggio relativo alle previsioni di assunzione relative ad  giugno – agosto  2017 attraverso un questionario indirizzato ad un campione di imprese e studi professionali con dipendenti, distribuiti su tutto il territorio nazionale e selezionati casualmente dagli archivi delle Camere di Commercio.

In particolare, la rilevazione viene realizzata attraverso un’interfaccia online accessibile direttamente attraverso uno specifico link riportato nella lettera di sensibilizzazione inviata alle imprese via PEC.

Nel corso dell’indagine, inoltre, le imprese potrebbero essere contattate dalla Camera di Commercio di Salerno con lo scopo di agevolare lo svolgimento della rilevazione.

Le notizie raccolte con l’indagine saranno trattate esclusivamente a scopo statistico, garantendo la massima riservatezza.

Ai sensi della normativa in materia di tutela della privacy (D.Lgs. 196/03), i dati raccolti verranno elaborati sia in modo automatizzato che cartaceo e con modalità strettamente correlate all’indagine. Il conferimento dei dati è disciplinato dalla normativa applicata alle indagini con obbligo di risposta previste dal Programma Statistico Nazionale. Essi saranno diffusi, in ogni caso, in modo tale che non sia possibile risalire alle imprese che li forniscono.

Unioncamere, con sede in Roma, Piazza Sallustio, n. 21, è Titolare del progetto di ricerca.

Al termine della ricerca, Unioncamere e la  Camera di Commercio di Salerno renderanno noti, in forma anonima e aggregata, i risultati ottenuti.

Per ulteriori informazioni:

Ufficio di Statistica –  Marisa Pareres – tel. 089 3068464 –email: marisa.pareres@sa.camcom.it

]]>
Periodo di rilevazione: 16  maggio – 26  maggio 2017

Unioncamere, in accordo con l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) sta realizzando, insieme alle Camere di Commercio dei diversi territori, il progetto Excelsior, già sviluppato con successo a partire dal 1997. Il progetto ha l’obiettivo di monitorare le prospettive dell’occupazione nelle imprese ed alla relativa richiesta di profili professionali. Sui siti web http://excelsior.unioncamere.net  e www.sa.camcom.it sono disponibili i principali risultati della scorsa edizione.

Nell’ambito di questo progetto si sta  effettuando un monitoraggio relativo alle previsioni di assunzione relative ad  giugno – agosto  2017 attraverso un questionario indirizzato ad un campione di imprese e studi professionali con dipendenti, distribuiti su tutto il territorio nazionale e selezionati casualmente dagli archivi delle Camere di Commercio.

In particolare, la rilevazione viene realizzata attraverso un’interfaccia online accessibile direttamente attraverso uno specifico link riportato nella lettera di sensibilizzazione inviata alle imprese via PEC.

Nel corso dell’indagine, inoltre, le imprese potrebbero essere contattate dalla Camera di Commercio di Salerno con lo scopo di agevolare lo svolgimento della rilevazione.

Le notizie raccolte con l’indagine saranno trattate esclusivamente a scopo statistico, garantendo la massima riservatezza.

Ai sensi della normativa in materia di tutela della privacy (D.Lgs. 196/03), i dati raccolti verranno elaborati sia in modo automatizzato che cartaceo e con modalità strettamente correlate all’indagine. Il conferimento dei dati è disciplinato dalla normativa applicata alle indagini con obbligo di risposta previste dal Programma Statistico Nazionale. Essi saranno diffusi, in ogni caso, in modo tale che non sia possibile risalire alle imprese che li forniscono.

Unioncamere, con sede in Roma, Piazza Sallustio, n. 21, è Titolare del progetto di ricerca.

Al termine della ricerca, Unioncamere e la  Camera di Commercio di Salerno renderanno noti, in forma anonima e aggregata, i risultati ottenuti.

Per ulteriori informazioni:

Ufficio di Statistica –  Marisa Pareres – tel. 089 3068464 –email: marisa.pareres@sa.camcom.it

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Abilitazione scuole ai servizi del Registro nazionale per l'Alternanza Scuola-Lavoro (RASL) ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1717C395S392/Abilitazione-scuole-ai-servizi-del-Registro-nazionale-per-l-Alternanza-Scuola-Lavoro--RASL-.htm Thu, 18 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1717C395S392/Abilitazione-scuole-ai-servizi-del-Registro-nazionale-per-l-Alternanza-Scuola-Lavoro--RASL-.htm

La L.107/15, art.1, comma 41, ha istituito il Registro nazionale per l’Alternanza Scuola-Lavoro (RASL).

Questo strumento normativo consente alle scuole di consultare, attraverso una sezione speciale del registro delle imprese, una serie di informazioni relative alle PMI iscritte al RASL per valutare le caratteristiche economico-produttive delle strutture con le quali attivare percorsi di alternanza scuola-lavoro.

Per poter usufruire di questo servizio è necessario che la scuola si registri sul portale http://scuolalavoro.registroimprese.it, indicando il nominativo del dirigente scolastico e dei suoi eventuali delegati, titolati all’accesso. Successivamente, la richiesta sarà validata dalla Camera di Commercio, avvalendosi delle informazioni pubbliche rese disponibili sul sito del MIUR denominato Scuola in Chiaro ( http://cercalatuascuola.istruzione.it ).

Pertanto, questa nuova funzionalità rappresenta un’ulteriore opportunità per rafforzare le iniziative di collaborazione tra la CCIAA di Salerno e le scuole presenti sul territorio.

Nel file allegato è disponibile la guida all’abilitazione al RASL.

]]>
La L.107/15, art.1, comma 41, ha istituito il Registro nazionale per l’Alternanza Scuola-Lavoro (RASL).

Questo strumento normativo consente alle scuole di consultare, attraverso una sezione speciale del registro delle imprese, una serie di informazioni relative alle PMI iscritte al RASL per valutare le caratteristiche economico-produttive delle strutture con le quali attivare percorsi di alternanza scuola-lavoro.

Per poter usufruire di questo servizio è necessario che la scuola si registri sul portale http://scuolalavoro.registroimprese.it, indicando il nominativo del dirigente scolastico e dei suoi eventuali delegati, titolati all’accesso. Successivamente, la richiesta sarà validata dalla Camera di Commercio, avvalendosi delle informazioni pubbliche rese disponibili sul sito del MIUR denominato Scuola in Chiaro ( http://cercalatuascuola.istruzione.it ).

Pertanto, questa nuova funzionalità rappresenta un’ulteriore opportunità per rafforzare le iniziative di collaborazione tra la CCIAA di Salerno e le scuole presenti sul territorio.

Nel file allegato è disponibile la guida all’abilitazione al RASL.

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Indice dei prezzi al consumo - Aprile 2017 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1716C395S392/Indice-dei-prezzi-al-consumo---Aprile-2017.htm Tue, 16 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1716C395S392/Indice-dei-prezzi-al-consumo---Aprile-2017.htm

L’Istat comunica che nel mese di aprile 2017, l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumenta dello 0,4% su base mensile e dell'1,9% rispetto ad aprile 2016 (la stima preliminare era +1,8%), da +1,4% di marzo.

L'accelerazione dell'inflazione deriva soprattutto dalla crescita dei prezzi dei Beni energetici regolamentati (+5,7%, da -1,2% del mese precedente), a cui contribuiscono sia l'Energia elettrica (+5,4%) sia il Gas naturale (+5,9%), che segnano entrambi un'inversione di tendenza rispetto a marzo (rispettivamente da -1,0% e -1,4%) e dalla dinamica dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+5,5%, da +2,5% del mese precedente).

L'”inflazione di fondo”, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, sale di quattro decimi di punto percentuale (+1,1%, da +0,7% di marzo), mentre quella al netto dei soli Beni energetici si attesta a +1,3%, da +1,2% del mese precedente.

L'incremento su base mensile dell'indice generale è ascrivibile in larga parte ai rialzi dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+3,3%) e di quelli ricreativi, culturali e per la cura della persona (+1,2%), che risentono entrambi di fattori stagionali legati alla Pasqua e al ponte del 25 aprile. Si registra, invece, un calo dei prezzi degli Alimentari non lavorati (-1,0%).

Su base annua la crescita dei prezzi dei beni si amplia di un decimo di punto percentuale (+1,8% da +1,7% di marzo), mentre accelera in modo marcato il tasso di crescita dei prezzi dei servizi (+1,8% da +1,0%). Di conseguenza, ad aprile il differenziale inflazionistico tra servizi e beni si annulla (era -0,7 a marzo).

L'inflazione acquisita per il 2017 è pari a +1,4% per l'indice generale; +0,7% per la componente di fondo.

Info:
Camera di Commercio di Salerno
Ufficio di Statistica
statistica@sa.camcom.it

]]>
L’Istat comunica che nel mese di aprile 2017, l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumenta dello 0,4% su base mensile e dell'1,9% rispetto ad aprile 2016 (la stima preliminare era +1,8%), da +1,4% di marzo.

L'accelerazione dell'inflazione deriva soprattutto dalla crescita dei prezzi dei Beni energetici regolamentati (+5,7%, da -1,2% del mese precedente), a cui contribuiscono sia l'Energia elettrica (+5,4%) sia il Gas naturale (+5,9%), che segnano entrambi un'inversione di tendenza rispetto a marzo (rispettivamente da -1,0% e -1,4%) e dalla dinamica dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+5,5%, da +2,5% del mese precedente).

L'”inflazione di fondo”, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, sale di quattro decimi di punto percentuale (+1,1%, da +0,7% di marzo), mentre quella al netto dei soli Beni energetici si attesta a +1,3%, da +1,2% del mese precedente.

L'incremento su base mensile dell'indice generale è ascrivibile in larga parte ai rialzi dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+3,3%) e di quelli ricreativi, culturali e per la cura della persona (+1,2%), che risentono entrambi di fattori stagionali legati alla Pasqua e al ponte del 25 aprile. Si registra, invece, un calo dei prezzi degli Alimentari non lavorati (-1,0%).

Su base annua la crescita dei prezzi dei beni si amplia di un decimo di punto percentuale (+1,8% da +1,7% di marzo), mentre accelera in modo marcato il tasso di crescita dei prezzi dei servizi (+1,8% da +1,0%). Di conseguenza, ad aprile il differenziale inflazionistico tra servizi e beni si annulla (era -0,7 a marzo).

L'inflazione acquisita per il 2017 è pari a +1,4% per l'indice generale; +0,7% per la componente di fondo.

Info:
Camera di Commercio di Salerno
Ufficio di Statistica
statistica@sa.camcom.it

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Al via le rilevazioni sperimentali del censimento permanente ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1715C395S392/Al-via-le-rilevazioni-sperimentali-del-censimento-permanente.htm Fri, 12 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1715C395S392/Al-via-le-rilevazioni-sperimentali-del-censimento-permanente.htm

L’Istat comunica che dall'8 maggio 2017 è partita la prima delle due rilevazioni sperimentali del Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni che dal 2018 sostituirà la tradizionale rilevazione a cadenza decennale.

Il passaggio al Censimento permanente consentirà di rendere disponibili annualmente informazioni a forte dettaglio territoriale, di ridurre i costi complessivi delle operazioni censuarie e l'impatto organizzativo per i Comuni. Infine, l'utilizzo dei risultati del censimento permanente nell'ambito di altre indagini alleggerirà il disturbo per le famiglie e più in generale per i rispondenti coinvolti nelle rilevazioni dell'Istat e di altri enti pubblici.

La Rilevazione sperimentale serve per testare le nuove metodologie e al tempo stesso acquisire dati socio-economici sulla popolazione; la conclusione è prevista per il 4 luglio. I comuni coinvolti sono in tutto 25 mentre ammontano a 12.400 le famiglie selezionate nel campione alle quali è richiesto di compilare autonomamente il questionario sul web o, in alternativa, con l'aiuto di incaricati del proprio comune: solo nel caso di mancata restituzione del questionario interverranno i rilevatori incaricati dallo stesso comune.

La seconda Rilevazione sperimentale ha invece l'obiettivo di valutare la qualità del registro anagrafico: partirà il 19 maggio e chiuderà il 26 giugno. In questo caso è prevista la tradizionale formula del "porta a porta": le 26.500 famiglie selezionate, distribuite su un campione di 8.800 indirizzi in 26 comuni, riceveranno la visita di un rilevatore munito di tablet che procederà alle interviste.

Info:
Camera di Commercio di Salerno
Ufficio di Statistica
statistica@sa.camcom.it

]]>
L’Istat comunica che dall'8 maggio 2017 è partita la prima delle due rilevazioni sperimentali del Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni che dal 2018 sostituirà la tradizionale rilevazione a cadenza decennale.

Il passaggio al Censimento permanente consentirà di rendere disponibili annualmente informazioni a forte dettaglio territoriale, di ridurre i costi complessivi delle operazioni censuarie e l'impatto organizzativo per i Comuni. Infine, l'utilizzo dei risultati del censimento permanente nell'ambito di altre indagini alleggerirà il disturbo per le famiglie e più in generale per i rispondenti coinvolti nelle rilevazioni dell'Istat e di altri enti pubblici.

La Rilevazione sperimentale serve per testare le nuove metodologie e al tempo stesso acquisire dati socio-economici sulla popolazione; la conclusione è prevista per il 4 luglio. I comuni coinvolti sono in tutto 25 mentre ammontano a 12.400 le famiglie selezionate nel campione alle quali è richiesto di compilare autonomamente il questionario sul web o, in alternativa, con l'aiuto di incaricati del proprio comune: solo nel caso di mancata restituzione del questionario interverranno i rilevatori incaricati dallo stesso comune.

La seconda Rilevazione sperimentale ha invece l'obiettivo di valutare la qualità del registro anagrafico: partirà il 19 maggio e chiuderà il 26 giugno. In questo caso è prevista la tradizionale formula del "porta a porta": le 26.500 famiglie selezionate, distribuite su un campione di 8.800 indirizzi in 26 comuni, riceveranno la visita di un rilevatore munito di tablet che procederà alle interviste.

Info:
Camera di Commercio di Salerno
Ufficio di Statistica
statistica@sa.camcom.it

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Comunicati stampa 2017 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1714C394S392/Comunicati-stampa-2017.htm Thu, 11 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1714C394S392/Comunicati-stampa-2017.htm

Presentazione del “Corso di approfondimento sulla nuova disciplina dei contratti pubblici”

Comunicato stampa del 13 gennaio 2017

 

Imprenditoria femminile: programmi e iniziative del nuovo Comitato provinciale della Camera di Commercio di Salerno

Comunicato stampa del 25 gennaio 2017

 

Nel 2016 cresce il numero delle imprese salernitane (+1,2%)

Comunicato stampa del 31 gennaio 2017

 

Fatturazione dell’energia elettrica: consulenza gratuita alle imprese presso la Camera di Commercio di Salerno

Comunicato stampa dell'8 febbraio 2017

 

Frenata dei fallimenti in provincia di Salerno: -37% nel 2016

Comunicato stampa del 16 febbraio 2017

 

L’imprenditoria femminile in provincia di Salerno nel 2016

Comunicato stampa del 7 marzo 2017

 

Cresce l'export in provincia di Salerno nel 2016: +3,8%

Comunicato stampa del 15 marzo 2017

 

Convegno: Strumenti finanziari a supporto della crescita delle PMI

Comunicato stampa del 23 marzo 2017

 

Nati-mortalità delle imprese iscritte alla CCIAA di Salerno nel I trim.2017: saldo negativo di 421 unità (-0,35%)

Comunicato stampa del 28 aprile 2017

 

Le imprese giovanili in provincia di Salerno

Comunicato stampa del 25 maggio 2017

 

]]>
Presentazione del “Corso di approfondimento sulla nuova disciplina dei contratti pubblici”

Comunicato stampa del 13 gennaio 2017

 

Imprenditoria femminile: programmi e iniziative del nuovo Comitato provinciale della Camera di Commercio di Salerno

Comunicato stampa del 25 gennaio 2017

 

Nel 2016 cresce il numero delle imprese salernitane (+1,2%)

Comunicato stampa del 31 gennaio 2017

 

Fatturazione dell’energia elettrica: consulenza gratuita alle imprese presso la Camera di Commercio di Salerno

Comunicato stampa dell'8 febbraio 2017

 

Frenata dei fallimenti in provincia di Salerno: -37% nel 2016

Comunicato stampa del 16 febbraio 2017

 

L’imprenditoria femminile in provincia di Salerno nel 2016

Comunicato stampa del 7 marzo 2017

 

Cresce l'export in provincia di Salerno nel 2016: +3,8%

Comunicato stampa del 15 marzo 2017

 

Convegno: Strumenti finanziari a supporto della crescita delle PMI

Comunicato stampa del 23 marzo 2017

 

Nati-mortalità delle imprese iscritte alla CCIAA di Salerno nel I trim.2017: saldo negativo di 421 unità (-0,35%)

Comunicato stampa del 28 aprile 2017

 

Le imprese giovanili in provincia di Salerno

Comunicato stampa del 25 maggio 2017

 

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Indagine sulla forza lavoro in provincia di Salerno - Anno 2016 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1713C395S392/Indagine-sulla-forza-lavoro-in-provincia-di-Salerno---Anno-2016.htm Wed, 10 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1713C395S392/Indagine-sulla-forza-lavoro-in-provincia-di-Salerno---Anno-2016.htm

Nel 2016 in provincia di Salerno il numero di occupati sale a 353mila, con un aumento del 4,8% rispetto al 2015, quando risultavano circa 337mila (16mila occupati in più). Contestualmente aumentano di circa 8mila le persone in cerca di lavoro, passando in valore assoluto da 67mila a 75mila (11,2% la variazione annua).

Tutti i settori sono interessati dall’incremento occupazionale, con l’unica eccezione del comparto edile, che prosegue il suo andamento negativo perdendo oltre il 12% dei posti di lavoro.

Ciò emerge dall’indagine sulle Forze di Lavoro effettuata periodicamente dall’Istat.

Per saperne di più: https://goo.gl/shZfyL

]]>
Nel 2016 in provincia di Salerno il numero di occupati sale a 353mila, con un aumento del 4,8% rispetto al 2015, quando risultavano circa 337mila (16mila occupati in più). Contestualmente aumentano di circa 8mila le persone in cerca di lavoro, passando in valore assoluto da 67mila a 75mila (11,2% la variazione annua).

Tutti i settori sono interessati dall’incremento occupazionale, con l’unica eccezione del comparto edile, che prosegue il suo andamento negativo perdendo oltre il 12% dei posti di lavoro.

Ciò emerge dall’indagine sulle Forze di Lavoro effettuata periodicamente dall’Istat.

Per saperne di più: https://goo.gl/shZfyL

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Seminario: bando ISI 2016 di Inail - Martedì 16 maggio 2017 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1712C395S392/Seminario--bando-ISI-2016-di-Inail---Martedi-16-maggio-2017.htm Fri, 05 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1712C395S392/Seminario--bando-ISI-2016-di-Inail---Martedi-16-maggio-2017.htm

Martedì 16 maggio 2017, alle ore 10.00, presso la Sala Conferenze della Camera di Commercio di Salerno, via Generale Clark, 19/21 - si terrà un incontro informativo sugli aspetti  tecnico/amministrativi del “Bando ISI 2016” con cui INAIL eroga finanziamenti per le imprese che intendono migliorare il livello di sicurezza e di salute nei luoghi di lavoro.

I finanziamenti, per un ammontare complessivo di € 244.507.756,00, sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande.

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:

  1. investimento
  2. adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
  3. bonifica da materiali contenenti amianto
  4. micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

Il contributo, pari al 65% dell’investimento, fino a un massimo di € 130.000,00 (€ 50.000,00 per i progetti di cui al punto 4), viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto ed è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle Pmi e da Ismea).

La partecipazione al seminario è gratuita previa registrazione da effettuare online al seguente link: https://goo.gl/mNRN7G

Programma dei lavori in allegato.

]]>
Martedì 16 maggio 2017, alle ore 10.00, presso la Sala Conferenze della Camera di Commercio di Salerno, via Generale Clark, 19/21 - si terrà un incontro informativo sugli aspetti  tecnico/amministrativi del “Bando ISI 2016” con cui INAIL eroga finanziamenti per le imprese che intendono migliorare il livello di sicurezza e di salute nei luoghi di lavoro.

I finanziamenti, per un ammontare complessivo di € 244.507.756,00, sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande.

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:

  1. investimento
  2. adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
  3. bonifica da materiali contenenti amianto
  4. micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

Il contributo, pari al 65% dell’investimento, fino a un massimo di € 130.000,00 (€ 50.000,00 per i progetti di cui al punto 4), viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto ed è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle Pmi e da Ismea).

La partecipazione al seminario è gratuita previa registrazione da effettuare online al seguente link: https://goo.gl/mNRN7G

Programma dei lavori in allegato.

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Indagine Excelsior sull'andamento dell'occupazione nelle imprese nel trimestre aprile-giugno 2017 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1709C395S392/Indagine-Excelsior-sull-andamento-dell-occupazione-nelle-imprese-nel-trimestre-aprile-giugno-2017.htm Thu, 04 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1709C395S392/Indagine-Excelsior-sull-andamento-dell-occupazione-nelle-imprese-nel-trimestre-aprile-giugno-2017.htm

Unioncamere, d’intesa con l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) sta realizzando, insieme alle Camere di Commercio dei diversi territori, il progetto Excelsior, già sviluppato con successo a partire dal 1997.

Il progetto ha l’obiettivo di monitorare le prospettive dell’occupazione nelle imprese ed alla relativa richiesta di profili professionali. Sul sito http://excelsior.unioncamere.net sono disponibili i principali risultati della scorsa edizione.

Nell’ambito di questo progetto si sta  effettuando un monitoraggio relativo alle previsioni di assunzione relative ad aprile – giugno 2017 attraverso un questionario indirizzato ad un campione di imprese e studi professionali con dipendenti, distribuiti su tutto il territorio nazionale e selezionati casualmente dagli archivi delle Camere di Commercio.

In particolare, la rilevazione viene realizzata attraverso un’interfaccia online accessibile direttamente attraverso uno specifico link riportato nella lettera di sensibilizzazione inviata alle imprese via PEC. La società InfoCamere S.c.p.A. è stata incaricata di fornire assistenza nella redazione del questionario attraverso i seguenti numeri dedicati 06/64892289, 06/64892290 attivi dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00, o tramite il seguente indirizzo e-mail excelsior@infocamere.it.

Nel corso dell’indagine, inoltre, le imprese potrebbero essere contattate dalla Camera di Commercio di Salerno con lo scopo di agevolare lo svolgimento della rilevazione.

Le notizie raccolte con l’indagine saranno trattate esclusivamente a scopo statistico, garantendo la massima riservatezza.

Ai sensi della normativa in materia di tutela della privacy (D.Lgs. 196/03), i dati raccolti verranno elaborati sia in modo automatizzato che cartaceo e con modalità strettamente correlate all’indagine. Il conferimento dei dati è disciplinato dalla normativa applicata alle indagini con obbligo di risposta previste dal Programma Statistico Nazionale. Essi saranno diffusi, in ogni caso, in modo tale che non sia possibile risalire alle imprese che li forniscono.

Unioncamere, con sede in Roma, Piazza Sallustio, n. 21, è Titolare del progetto di ricerca.

Al termine della ricerca, Unioncamere e le singole Camere di Commercio renderanno noti, in forma anonima e aggregata, i risultati ottenuti.

]]>
Unioncamere, d’intesa con l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) sta realizzando, insieme alle Camere di Commercio dei diversi territori, il progetto Excelsior, già sviluppato con successo a partire dal 1997.

Il progetto ha l’obiettivo di monitorare le prospettive dell’occupazione nelle imprese ed alla relativa richiesta di profili professionali. Sul sito http://excelsior.unioncamere.net sono disponibili i principali risultati della scorsa edizione.

Nell’ambito di questo progetto si sta  effettuando un monitoraggio relativo alle previsioni di assunzione relative ad aprile – giugno 2017 attraverso un questionario indirizzato ad un campione di imprese e studi professionali con dipendenti, distribuiti su tutto il territorio nazionale e selezionati casualmente dagli archivi delle Camere di Commercio.

In particolare, la rilevazione viene realizzata attraverso un’interfaccia online accessibile direttamente attraverso uno specifico link riportato nella lettera di sensibilizzazione inviata alle imprese via PEC. La società InfoCamere S.c.p.A. è stata incaricata di fornire assistenza nella redazione del questionario attraverso i seguenti numeri dedicati 06/64892289, 06/64892290 attivi dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00, o tramite il seguente indirizzo e-mail excelsior@infocamere.it.

Nel corso dell’indagine, inoltre, le imprese potrebbero essere contattate dalla Camera di Commercio di Salerno con lo scopo di agevolare lo svolgimento della rilevazione.

Le notizie raccolte con l’indagine saranno trattate esclusivamente a scopo statistico, garantendo la massima riservatezza.

Ai sensi della normativa in materia di tutela della privacy (D.Lgs. 196/03), i dati raccolti verranno elaborati sia in modo automatizzato che cartaceo e con modalità strettamente correlate all’indagine. Il conferimento dei dati è disciplinato dalla normativa applicata alle indagini con obbligo di risposta previste dal Programma Statistico Nazionale. Essi saranno diffusi, in ogni caso, in modo tale che non sia possibile risalire alle imprese che li forniscono.

Unioncamere, con sede in Roma, Piazza Sallustio, n. 21, è Titolare del progetto di ricerca.

Al termine della ricerca, Unioncamere e le singole Camere di Commercio renderanno noti, in forma anonima e aggregata, i risultati ottenuti.

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Opportunità per le aziende del settore Ho.Re.Ca. in Ucraina ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1710C395S392/Opportunita-per-le-aziende-del-settore-Ho-Re-Ca--in-Ucraina.htm Thu, 04 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1710C395S392/Opportunita-per-le-aziende-del-settore-Ho-Re-Ca--in-Ucraina.htm

La Camera di Commercio Italiana per l'Ucraina annuncia l'avvio di un nuovo programma strutturato per l'anno 2017, in accordo con le Associazioni di categoria e le Istituzioni ucraine.

L'azione promozionale dedicata al mondo dell'Ho.Re.Ca., con particolare riferimento ai settori Food, Beverage, Attrezzature e Servizi, consiste in un progetto mirato ad elevare le quote di export di una serie di aziende selezionate sul territorio italiano, aiutandole ad avviare o aumentare le vendite su mercati esteri.

Per saperne di più consulta il comunicato allegato.

]]>
La Camera di Commercio Italiana per l'Ucraina annuncia l'avvio di un nuovo programma strutturato per l'anno 2017, in accordo con le Associazioni di categoria e le Istituzioni ucraine.

L'azione promozionale dedicata al mondo dell'Ho.Re.Ca., con particolare riferimento ai settori Food, Beverage, Attrezzature e Servizi, consiste in un progetto mirato ad elevare le quote di export di una serie di aziende selezionate sul territorio italiano, aiutandole ad avviare o aumentare le vendite su mercati esteri.

Per saperne di più consulta il comunicato allegato.

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Regolamento per il cofinanziamento di iniziative promozionali ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1711C395S392/Regolamento-per-il-cofinanziamento-di-iniziative-promozionali.htm Thu, 04 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1711C395S392/Regolamento-per-il-cofinanziamento-di-iniziative-promozionali.htm

La Camera di Commercio di Salerno intende promuovere la realizzazione di progetti aventi per scopo l’incremento della produzione e dell’occupazione ed, in generale, il miglioramento della condizioni economiche e sociali della provincia di Salerno operando anche d’intesa con altre Istituzioni ed Uffici a carattere locale, regionale, nazionale e sovranazionale.

A tale scopo, l’Ente camerale partecipa all’organizzazione di specifici progetti promozionali cofinanziandone in parte i costi complessivi.

A tal fine ha predisposto un apposito regolamento che disciplina le modalità di cofinanziamento.

Per saperne di più, consulta il regolamento (Clicca qui per scaricare).
 

]]>
La Camera di Commercio di Salerno intende promuovere la realizzazione di progetti aventi per scopo l’incremento della produzione e dell’occupazione ed, in generale, il miglioramento della condizioni economiche e sociali della provincia di Salerno operando anche d’intesa con altre Istituzioni ed Uffici a carattere locale, regionale, nazionale e sovranazionale.

A tale scopo, l’Ente camerale partecipa all’organizzazione di specifici progetti promozionali cofinanziandone in parte i costi complessivi.

A tal fine ha predisposto un apposito regolamento che disciplina le modalità di cofinanziamento.

Per saperne di più, consulta il regolamento (Clicca qui per scaricare).
 

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Guida al deposito bilancio - 2017 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1708C395S392/Guida-al-deposito-bilancio---2017.htm Wed, 03 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1708C395S392/Guida-al-deposito-bilancio---2017.htm

Per avere tutte le informazioni utili per una corretta compilazione e spedizione della pratica di bilancio, è disponibile il Manuale nazionale per il deposito dei bilanci al Registro delle Imprese – aggiornato alla versione 2017.

Per ulteriori informazioni e scaricare la guida: goo.gl/YOOCHV

]]>
Per avere tutte le informazioni utili per una corretta compilazione e spedizione della pratica di bilancio, è disponibile il Manuale nazionale per il deposito dei bilanci al Registro delle Imprese – aggiornato alla versione 2017.

Per ulteriori informazioni e scaricare la guida: goo.gl/YOOCHV

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Sessione di esami per l'esercizio dell'attivita' di mediazione marittima ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1707C395S392/Sessione-di-esami-per-l-esercizio-dell-attivita--di-mediazione-marittima.htm Tue, 02 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1707C395S392/Sessione-di-esami-per-l-esercizio-dell-attivita--di-mediazione-marittima.htm

La Camera di Commercio di Salerno ha indetto una sessione di esami per l'abilitazione all'esercizio dell'attività di mediatore marittimo e per l'iscrizione nella sezione speciale del Ruolo dei mediatori marittimi ai sensi degli artt. 9 e 10 della legge 12 marzo 1968, n. 478.

La domanda di ammissione agli esami, in regola con l'assolvimento dell'imposta di bollo di € 16,00, deve pervenire alla Camera di Commercio di Salerno - Ufficio Albi e Ruoli, via Salvador Allende, 19/21 - 84131 Salerno, entro il termine perentorio di lunedì 29 MAGGIO 2017, ossia trenta giorni a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana (GU n. 32 del 28 aprile 2017).

Il modello di domanda e i bandi sono disponibili in allegato
 

]]>
La Camera di Commercio di Salerno ha indetto una sessione di esami per l'abilitazione all'esercizio dell'attività di mediatore marittimo e per l'iscrizione nella sezione speciale del Ruolo dei mediatori marittimi ai sensi degli artt. 9 e 10 della legge 12 marzo 1968, n. 478.

La domanda di ammissione agli esami, in regola con l'assolvimento dell'imposta di bollo di € 16,00, deve pervenire alla Camera di Commercio di Salerno - Ufficio Albi e Ruoli, via Salvador Allende, 19/21 - 84131 Salerno, entro il termine perentorio di lunedì 29 MAGGIO 2017, ossia trenta giorni a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana (GU n. 32 del 28 aprile 2017).

Il modello di domanda e i bandi sono disponibili in allegato
 

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Nati-mortalità delle imprese iscritte alla CCIAA di Salerno - I trimestre 2017 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1706C395S392/Nati-mortalita-delle-imprese-iscritte-alla-CCIAA-di-Salerno---I-trimestre-2017.htm Fri, 28 Apr 2017 00:04:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1706C395S392/Nati-mortalita-delle-imprese-iscritte-alla-CCIAA-di-Salerno---I-trimestre-2017.htm

Nel primo trimestre del 2017 s'interrompe, seppur in misura modesta, il ridimensionamento del saldo negativo tra le imprese che iniziano l’attività e quelle che cessano di operare, manifestatosi nell’ultimo triennio.

 

La nati-mortalità delle imprese, ovvero il saldo tra le iscrizioni (2.029) e le cessazioni (2.450) rimane in territorio negativo (-421), con un tasso di crescita del -0,35%, leggermente peggiore del primo trimestre 2016, quando scomparirono 313 imprese (-0,26%).

 

E' quanto emerge dai dati relativi alla dinamica delle imprese registrate presso la Camera di Commercio di Salerno.

 

Per saperne di più: https://goo.gl/2HlbVm

 

]]>

Nel primo trimestre del 2017 s'interrompe, seppur in misura modesta, il ridimensionamento del saldo negativo tra le imprese che iniziano l’attività e quelle che cessano di operare, manifestatosi nell’ultimo triennio.

 

La nati-mortalità delle imprese, ovvero il saldo tra le iscrizioni (2.029) e le cessazioni (2.450) rimane in territorio negativo (-421), con un tasso di crescita del -0,35%, leggermente peggiore del primo trimestre 2016, quando scomparirono 313 imprese (-0,26%).

 

E' quanto emerge dai dati relativi alla dinamica delle imprese registrate presso la Camera di Commercio di Salerno.

 

Per saperne di più: https://goo.gl/2HlbVm

 

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Eccellenze in Digitale 2017 - 2' seminario: Le opportunità dell'impresa 4.0 - 11 maggio 2017 ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1705C395S392/Eccellenze-in-Digitale-2017---2--seminario--Le-opportunita-dell-impresa-4-0---11-maggio-2017.htm Thu, 27 Apr 2017 00:04:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1705C395S392/Eccellenze-in-Digitale-2017---2--seminario--Le-opportunita-dell-impresa-4-0---11-maggio-2017.htm

Procede nelle Camere di Commercio la nuova edizione di “Eccellenze in Digitale”, il progetto di Unioncamere e Google per la digitalizzazione delle piccole e medie imprese

Il secondo dei sei seminari previsti dal ciclo, si terrà giovedì 11 maggio 2017 alle ore 14.30 presso la sala Conferenze della Camera di Commercio di Salerno - Via Gen. Clark 19/21, sulla tematica dell'impresa 4.0.

La partecipazione ai seminari e agli approfondimenti è gratuita, previa adesione obbligatoria compilando il form online disponibile al seguente link: https://goo.gl/forms/T5LjV2YMpSZYfO3P2

Raccontare la cultura dell’innovazione attraverso le novità dell’industria 4.0, aiutare le aziende a sviluppare competenze digitali e avviare un dialogo sulle opportunità economiche della rete: questi gli obiettivi della nuova edizione di “Eccellenze in digitale”, il progetto promosso da Google in collaborazione con Unioncamere al via oggi per l’edizione 2017.

Le piccole e medie imprese italiane avranno a disposizione tutor digitali, esperti in formazione e supporto, scelti e formati da Google e Unioncamere. Attraverso seminari formativi teorici e pratici, le aziende del territorio potranno conoscere le migliori strategie per essere online. Al termine di ciascun seminario, i tutor saranno a disposizione degli imprenditori per ulteriori sessioni personalizzate e per avviare un percorso digitale concreto.

Internet permette ad aziende di ogni settore e dimensione di far conoscere i propri prodotti oltre i confini nazionali, raggiungendo nuovi mercati e nuovi clienti in tutto il mondo. In particolare, le piccole e medie imprese locali possono trasformarsi, grazie agli strumenti digitali, in aziende globali pur mantenendo il loro carattere tradizionale. Le ricerche su Google legate al Made in Italy crescono a doppia cifra ogni anno, eppure l’Italia utilizza ancora solo il 10% del suo potenziale digitale.

Secondo uno studio di Doxa Digital e Google, al crescere del livello di maturità digitale la percentuale di imprese che fanno export aumenta, con un impatto diretto sulle vendite: il 39% del fatturato da export delle medie imprese attive online è realizzato proprio grazie a Internet.

Eccellenze in Digitale 2017, attivo presso la Camera di Commercio di Salerno a partire da oggi, si rivolge a tutte le imprese aventi sede legale nella provincia di Salerno.

È possibile aderire compilando la manifestazione di interesse disponibile sul sito della Camera di Commercio di Salerno. Tutti i seminari e gli approfondimenti sono gratuiti.

Maggiori informazioni sul progetto sono disponibili sul sito https://www.eccellenzeindigitale.it/home , attraverso il quale le aziende potranno contattare il loro tutor di riferimento.

 

]]>
Procede nelle Camere di Commercio la nuova edizione di “Eccellenze in Digitale”, il progetto di Unioncamere e Google per la digitalizzazione delle piccole e medie imprese

Il secondo dei sei seminari previsti dal ciclo, si terrà giovedì 11 maggio 2017 alle ore 14.30 presso la sala Conferenze della Camera di Commercio di Salerno - Via Gen. Clark 19/21, sulla tematica dell'impresa 4.0.

La partecipazione ai seminari e agli approfondimenti è gratuita, previa adesione obbligatoria compilando il form online disponibile al seguente link: https://goo.gl/forms/T5LjV2YMpSZYfO3P2

Raccontare la cultura dell’innovazione attraverso le novità dell’industria 4.0, aiutare le aziende a sviluppare competenze digitali e avviare un dialogo sulle opportunità economiche della rete: questi gli obiettivi della nuova edizione di “Eccellenze in digitale”, il progetto promosso da Google in collaborazione con Unioncamere al via oggi per l’edizione 2017.

Le piccole e medie imprese italiane avranno a disposizione tutor digitali, esperti in formazione e supporto, scelti e formati da Google e Unioncamere. Attraverso seminari formativi teorici e pratici, le aziende del territorio potranno conoscere le migliori strategie per essere online. Al termine di ciascun seminario, i tutor saranno a disposizione degli imprenditori per ulteriori sessioni personalizzate e per avviare un percorso digitale concreto.

Internet permette ad aziende di ogni settore e dimensione di far conoscere i propri prodotti oltre i confini nazionali, raggiungendo nuovi mercati e nuovi clienti in tutto il mondo. In particolare, le piccole e medie imprese locali possono trasformarsi, grazie agli strumenti digitali, in aziende globali pur mantenendo il loro carattere tradizionale. Le ricerche su Google legate al Made in Italy crescono a doppia cifra ogni anno, eppure l’Italia utilizza ancora solo il 10% del suo potenziale digitale.

Secondo uno studio di Doxa Digital e Google, al crescere del livello di maturità digitale la percentuale di imprese che fanno export aumenta, con un impatto diretto sulle vendite: il 39% del fatturato da export delle medie imprese attive online è realizzato proprio grazie a Internet.

Eccellenze in Digitale 2017, attivo presso la Camera di Commercio di Salerno a partire da oggi, si rivolge a tutte le imprese aventi sede legale nella provincia di Salerno.

È possibile aderire compilando la manifestazione di interesse disponibile sul sito della Camera di Commercio di Salerno. Tutti i seminari e gli approfondimenti sono gratuiti.

Maggiori informazioni sul progetto sono disponibili sul sito https://www.eccellenzeindigitale.it/home , attraverso il quale le aziende potranno contattare il loro tutor di riferimento.

 

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ In CCIAA più agevole la mediazione tra utenti ed operatori del settore energetico, del gas e idrico ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1704C395S392/In-CCIAA-piu-agevole-la-mediazione-tra-utenti-ed-operatori-del-settore-energetico--del-gas-e-idrico.htm Tue, 18 Apr 2017 00:04:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1704C395S392/In-CCIAA-piu-agevole-la-mediazione-tra-utenti-ed-operatori-del-settore-energetico--del-gas-e-idrico.htm

La Camera di Commercio di Salerno comunica l’adesione alla convenzione stipulata tra Unioncamere e l’Autorità per l’energia elettrica, il gas e i servizi idrici, per la gestione delle procedure di mediazione presso gli Enti camerali relativamente alle controversie tra utenti ed operatori del settore energetico, del gas e idrico.

L’iniziativa, che si colloca nel solco della recente riforma del sistema camerale, costituisce un’ulteriore occasione di specializzazione dei servizi delle Camere di Commercio, nonché di valorizzazione dell’operatività nel campo della mediazione obbligatoria.   

La convenzione, infatti, accogliendo le disposizioni della relativa normativa, definisce modalità e principi applicabili alle conciliazioni, relativamente alle controversie tra utenti ed operatori del settore energetico, del gas e idrico presso le Camere di Commercio.

I servizi di conciliazione per il settore, quindi, saranno espletati secondo criteri innovativi che, nel dettaglio, riguarderanno:

- l’assenza dell’obbligo dell’assistenza degli avvocati;
- le tariffe prestabilite e dello stesso importo di quelle della mediazione obbligatoria;
- l’eventuale proposta di accordo formulata dal mediatore solo su richiesta congiunta delle parti;
- il valore di titolo esecutivo del verbale di conciliazione sottoscritto dalle parti.

Ulteriori informazioni circa procedure e costi sono disponibili nella sezione mediazione/conciliazione del sito web della CCIAA di Salerno (clicca qui per accedere).

]]>
La Camera di Commercio di Salerno comunica l’adesione alla convenzione stipulata tra Unioncamere e l’Autorità per l’energia elettrica, il gas e i servizi idrici, per la gestione delle procedure di mediazione presso gli Enti camerali relativamente alle controversie tra utenti ed operatori del settore energetico, del gas e idrico.

L’iniziativa, che si colloca nel solco della recente riforma del sistema camerale, costituisce un’ulteriore occasione di specializzazione dei servizi delle Camere di Commercio, nonché di valorizzazione dell’operatività nel campo della mediazione obbligatoria.   

La convenzione, infatti, accogliendo le disposizioni della relativa normativa, definisce modalità e principi applicabili alle conciliazioni, relativamente alle controversie tra utenti ed operatori del settore energetico, del gas e idrico presso le Camere di Commercio.

I servizi di conciliazione per il settore, quindi, saranno espletati secondo criteri innovativi che, nel dettaglio, riguarderanno:

- l’assenza dell’obbligo dell’assistenza degli avvocati;
- le tariffe prestabilite e dello stesso importo di quelle della mediazione obbligatoria;
- l’eventuale proposta di accordo formulata dal mediatore solo su richiesta congiunta delle parti;
- il valore di titolo esecutivo del verbale di conciliazione sottoscritto dalle parti.

Ulteriori informazioni circa procedure e costi sono disponibili nella sezione mediazione/conciliazione del sito web della CCIAA di Salerno (clicca qui per accedere).

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )
<![CDATA[ Regolamento Sottoprodotti - DM 264/2016 - Elenco presso CCIAA ]]> http://www.sa.camcom.it/P42A1703C395S392/Regolamento-Sottoprodotti---DM-264-2016---Elenco-presso-CCIAA.htm Fri, 14 Apr 2017 00:04:00 GMT Rss http://www.sa.camcom.it/P42A1703C395S392/Regolamento-Sottoprodotti---DM-264-2016---Elenco-presso-CCIAA.htm

Sulla Gazzetta ufficiale del 15 febbraio 2017 è stato pubblicato il decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 13 ottobre 2016, n. 264, Regolamento recante Criteri indicativi per agevolare la dimostrazione della sussistenza dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti e non come rifiuti - GU Serie Generale n.38 del 15-2-2017.

Il Regolamento intende indicare alcune modalità con le quali il detentore può dimostrare che sono soddisfatte le condizioni generali di cui all'articolo 184-bis del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e quindi la sussistenza dei requisiti sostanziali per la qualificabilità di un residuo come sottoprodotto e non come rifiuto.

L’art. 4  c. 3,  del DM citato stabilisce che il produttore e l’utilizzatore del sottoprodotto si iscrivono, senza alcun onere economico, in un apposito elenco pubblico istituito presso le Camere di commercio territorialmente competenti.

Al fine di consentire alle Camere di commercio di assolvere a tale compito, Unioncamere ha chiesto alla società Ecocerved di mettere a punto una soluzione per l’istituzione dell’elenco.

A partire dalla seconda metà del mese di aprile 2017 sarà possibile procedere all’iscrizione all’elenco delle unità locali che producono e riutilizzano sottoprodotti. Inoltre sul sito verrà resa possibile la pubblicazione e la consultazione degli elenchi camerali secondo le specifiche fornite dal Ministero dell’Ambiente.

A tal fine, le imprese interessate potranno consultare il sito predisposto da Ecocerved al seguente indirizzo: www.elencosottoprodotti.it

 

]]>
Sulla Gazzetta ufficiale del 15 febbraio 2017 è stato pubblicato il decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 13 ottobre 2016, n. 264, Regolamento recante Criteri indicativi per agevolare la dimostrazione della sussistenza dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti e non come rifiuti - GU Serie Generale n.38 del 15-2-2017.

Il Regolamento intende indicare alcune modalità con le quali il detentore può dimostrare che sono soddisfatte le condizioni generali di cui all'articolo 184-bis del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e quindi la sussistenza dei requisiti sostanziali per la qualificabilità di un residuo come sottoprodotto e non come rifiuto.

L’art. 4  c. 3,  del DM citato stabilisce che il produttore e l’utilizzatore del sottoprodotto si iscrivono, senza alcun onere economico, in un apposito elenco pubblico istituito presso le Camere di commercio territorialmente competenti.

Al fine di consentire alle Camere di commercio di assolvere a tale compito, Unioncamere ha chiesto alla società Ecocerved di mettere a punto una soluzione per l’istituzione dell’elenco.

A partire dalla seconda metà del mese di aprile 2017 sarà possibile procedere all’iscrizione all’elenco delle unità locali che producono e riutilizzano sottoprodotti. Inoltre sul sito verrà resa possibile la pubblicazione e la consultazione degli elenchi camerali secondo le specifiche fornite dal Ministero dell’Ambiente.

A tal fine, le imprese interessate potranno consultare il sito predisposto da Ecocerved al seguente indirizzo: www.elencosottoprodotti.it

 

]]>
redazione@sa.camcom.it ( Redazione sa.camcom.it )