finanziamenti

Venerdì 25 Giugno 2021

Bando B2C eB2B per le PMI salernitane del turismo e altri settori - Esaurimento fondi disponibili

 

Bando B2C e B2B per le PMI salernitane: precisazioni sui fondi

La Camera di Commercio di Salerno, in relazione alla comunicazione riportata sul sito istituzionale, avente ad oggetto l’esaurimento delle risorse finanziarie relative al “Bando B2C e B2B per le PMI salernitane del turismo e di altri settori”, precisa quanto segue.

Il bando è stato approvato dalla Giunta camerale il 1’ giugno 2021 e pubblicato sul sito istituzione l’8 giugno, fissando la data del 23 giugno quale termine iniziale per la presentazione delle istanze.

In poche ore dal click day è stato assorbito l’importo stanziato per l’iniziativa (200.000 euro), con un numero di istanze maggiore rispetto a quelle compatibili con le risorse rese disponibili, obbligando gli uffici a comunicare sul sito istituzionale l’esaurimento delle risorse medesime.

Il grande interesse suscitato dal bando sorprende solo parzialmente, in quanto la Giunta camerale in questi anni ha sempre posto al centro della sua azione, con iniziative rilevanti, l’importanza strategica degli strumenti digitali.

In particolare, tra questi strumenti la Giunta camerale ha prestato attenzione anche alle piattaforme telematiche per la valorizzazione e la commercializzazione delle produzioni del sistema imprenditoriale locale, la cui efficacia è stata amplificata dalla pandemia che ha ridotto o annullato la possibilità di relazioni commerciali in presenza.

Sulla base di queste considerazioni, nel rispetto delle compatibilità di bilancio, si valuterà la possibilità di impegnare ulteriori risorse a favore dell’iniziativa.

Salerno, 25 giugno 2021, ore 10.37


 

La Camera di Commercio di Salerno, in relazione al Bando B2C E B2B PER LE PMI SALERNITANE DEL TURISMO E DI ALTRI SETTORI (approvato con deliberazione Giunta camerale n. 30 del 1/6/2021) comunica che le risorse disponibili sono al momento esaurite.

Pertanto, le eventuali domande trasmesse successivamente a questo avviso, saranno ammesse al finanziamento solo se dovessero rendersi disponibili ulteriori risorse.

In tal caso, l’Ente ne darà tempestiva comunicazione con le medesime modalità.

Salerno, 23 giugno 2021, ore 14.00.

 


 

La Camera di Commercio di Salerno eroga contributi a fondo perduto alle micro, piccole e medie imprese salernitane nell’attivazione di sistemi di eCommerce verso  i consumatori finali (B2C) e verso altre imprese (B2B), attraverso la loro adesione a marketplace italiani, europei ed internazionali, per superare lo scoglio delle limitate dimensioni delle singole attività commerciali e senza la necessità di investimenti elevati.

I contributi intendono favorire:

  • l’attivazione di uno spazio/negozio virtuale online attraverso l’adesione a piattaforme telematiche, già esistenti e consolidate, sia a livello nazionale sia internazionale che offrano ai propri utenti la possibilità di vendere prodotti o servizi on line, in qualsiasi momento, da qualunque postazione Internet e con diverse modalità, incluse le vendite a  prezzo fisso e a prezzo dinamico, comunemente definite come «aste online»;
  • il miglioramento della visibilità digitale delle imprese attraverso la pianificazione e l’implementazione di campagne di digital marketing sui principali motori di ricerca e piattaforme social;
  • l’implementazione delle vetrine virtuali (schede prodotto, inclusa etichettatura per esportazione, copy writer, servizi fotografici e video) e la promozione dei prodotti (digital marketing, campagne pubblicitarie).

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di commercio a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a euro 200.000,00 e il contributo a fondo perduto è determinato nella misura massima del 80% delle spese ammissibili e comunque sino all’importo massimo di euro 5.000,00. Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità di euro 250,00 nel limite del 100% delle spese ammissibili.

Le richieste devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov (clicca qui per accedere), dalle ore 8:00 del 23/06/2021 fino alle ore 8.00 del 23/07/2021. 

L’analisi delle potenzialità online dell’azienda per migliorare le vendite all’estero (DigIT Test), propedeutica all'invio della domanda, può essere effettuata già da oggi collegandosi al sito https://digitexport.it/progetto-assessment/assessment.kl#/

Per informazioni sul DigIT Test, tra gli allegati, è possibile consultare il tutorial (file .pdf) o guardare il video (file .mp4, durata 1 minuto circa).

Maggiori informazioni nel bando allegato o contattando l'Ufficio ai recapiti indicati.


Istruzioni per la compilazione del modello F23

  • Codice Ufficio/Ente: TE3
  • Codice Tributo: 456T
  • Riferimento Bando: Delibera di G.C. n° 30 del 01/06/2021

 

Ultima modifica: Venerdì 25 Giugno 2021
Venerdì 19 Febbraio 2021

Equity crowdfunding, una risorsa per le PMI: il portale equity hub

Martedì 23 febbraio (9,30-11,15), insieme a Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, per la presentazione del nuovo tool di Innexta, l'Equity Hub.

Il momento di lavoro rappresenta l’occasione per fare il punto sull’equity crowdfunding come strumento di finanza complementare attraverso un confronto sui positivi risultati del 2020 e le sue prospettive di sviluppo.

Nel corso dei lavori verrà presentato il portale Equity Hub realizzato da Innexta con Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, che mappa tutte le campagne in corso e finanziate con successo, complete di dati, riferimenti e eventuali presenze di quote societarie in vendita.

Partecipazione gratuita.

Info e iscrizioni: http://bit.ly/3k1yDV1

Ultima modifica: Venerdì 19 Febbraio 2021
Giovedì 5 Novembre 2020

Fondo Nuove Competenze - ANPAL pubblica l’avviso

E’ stato pubblicato, sul portale di ANPAL, l’Avviso Fondo Nuove Competenze e la relativa modulistica per la presentazione delle istanze.

Tutto il materiale è disponibile al seguente link.

Il FNC rappresenta una alternativa al classico ricorso agli ammortizzatori sociali. Il Fondo interviene per accompagnare la graduale ripresa dell’attività produttiva con la finalità di qualificare maggiormente il capitale umano, offrendo ai lavoratori l’opportunità di acquisire nuove o maggiori competenze e di dotarsi degli strumenti utili per adattarsi alle nuove condizioni del mercato del lavoro.

 

La pubblicazione dell’Avviso fa seguito al decreto interministeriale nel quale si prevede che tutti i datori di lavoro del settore privato, che abbiano stipulato al 31 dicembre 2020 accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro finalizzati alla riqualificazione del lavoratore, potranno richiedere di attivare le risorse del Fondo Nuove Competenze. Le risorse previste dal Fondo ammontano a 730 milioni di euro per il biennio 2020 – 2021.

L’istruttoria delle istanze di contributo avverrà secondo il criterio cronologico di presentazione.

 

È possibile consultare la seguente documentazione: la scheda sintetica, le slide-decreto,  il Decreto interministeriale, l’Avviso e la modulistica.

 

I materiali sono resi disponibili nell’ambito delle attività promosse dallo sportello Spazio Lavoro, attivato in partnership con la Regione Campania.

Al momento gli uffici di Spazio Lavoro sono ancora chiusi al pubblico, per esigenze connesse all’emergenza sanitaria, ed i servizi sono garantiti esclusivamente da remoto.

Al momento, è possibile contattare lo sportello scrivendo all’indirizzo email: spaziolavoro.salerno@regione.campania.it

Ultima modifica: Giovedì 5 Novembre 2020
Martedì 27 Ottobre 2020

Istituito presso ANPAL il Fondo Nuove Competenze

730 milioni per sostenere le imprese nel processo di adeguamento ai nuovi modelli organizzativi e produttivi.

 

E’ stato pubblicato sul portale del Ministero del Lavoro il decreto interministeriale con cui si dà attuazione al Fondo Nuove Competenze (FNC), istituito presso l’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro.

Il FNC rappresenta una alternativa al classico ricorso agli ammortizzatori sociali. Il Fondo interviene per accompagnare la graduale ripresa dell’attività produttiva con la finalità di qualificare maggiormente il capitale umano, offrendo ai lavoratori l’opportunità di acquisire nuove o maggiori competenze e di dotarsi degli strumenti utili per adattarsi alle nuove condizioni del mercato del lavoro.

Il decreto interministeriale prevede che tutti i datori di lavoro del settore privato, che abbiano stipulato al 31 dicembre 2020 accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro finalizzati alla riqualificazione del lavoratore, potranno richiedere di attivare le risorse del Fondo Nuove Competenze. Le risorse previste dal Fondo ammontano a 730 milioni di euro per il biennio 2020 – 2021.

La domanda per accedere al FNC va presentata ad Anpal che, entro 15 giorni dall’entrata in vigore del decreto, pubblica sul proprio sito uno specifico avviso. L’erogazione del contributo avverrà in rate trimestrali tramite compensazione con gli oneri previdenziali da pagare all’INPS.

È possibile consultare la seguente documentazione: la scheda sintetica, le slide ed il Decreto interministeriale.

 

I materiali sono resi disponibili nell’ambito delle attività promosse dallo sportello Spazio Lavoro, attivato in partnership con la Regione Campania.

Al momento gli uffici di Spazio Lavoro sono ancora chiusi al pubblico, per esigenze connesse all’emergenza sanitaria, ed i servizi sono garantiti esclusivamente da remoto.

Al momento, è possibile contattare lo sportello scrivendo all’indirizzo email: spaziolavoro.salerno@regione.campania.it

Ultima modifica: Giovedì 5 Novembre 2020
Mercoledì 14 Ottobre 2020

MISE: agevolazioni per la Digital Transformation delle PMI

È stato recentemente pubblicato, dal Ministero dello Sviluppo economico, il Decreto che definisce le modalità di presentazione delle domande di agevolazione finalizzate alla “Digital Transformation” delle PMI.

Si tratta di una misura prevista dal cosi detto Decreto Crescita, con una dotazione pari a 100 milioni di euro, che mira a sostenere la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle PMI attraverso la realizzazione di progetti diretti all'implementazione delle tecnologie abilitanti individuate nel Piano Nazionale Impresa 4.0 nonché di altre tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera.

La misura è rivolta alle attività economiche che operano in via prevalente/primaria nel settore manifatturiero e/o in quello dei servizi diretti alle imprese manifatturiere, nonché nel settore turistico per le imprese impegnate nella digitalizzazione della fruizione dei beni culturali, anche in un’ottica di maggiore accessibilità in favore di soggetti disabili.

Le domande potranno essere presentate a partire dal prossimo 15 dicembre tramite la procedura informatica che può essere raggiunta dal sito www.mise.gov.it e dal sito www.invitalia.it

Dai seguenti link è possibile scaricare il Decreto Mise ed i relativi allegati utili per la presentazione dell’istanza. Maggiori informazioni e tutta la documentazione sono comunque reperibili da questa pagina-web dedicata.

 

I materiali sono resi disponibili nell’ambito delle attività promosse dallo sportello Spazio Lavoro, attivato con una partnership tra la Regione Campania, la Camera di Commercio di Salerno e il Consorzio ASI Salerno.

In proposito, comunichiamo che gli uffici di Spazio Lavoro sono ancora chiusi al pubblico, per esigenze connesse all’emergenza sanitaria, ed i servizi sono garantiti esclusivamente da remoto.

Al momento, è possibile contattare lo sportello scrivendo all’indirizzo email: spaziolavoro.salerno@regione.campania.it

Ultima modifica: Mercoledì 14 Ottobre 2020
Venerdì 4 Dicembre 2020

Bando per la concessione di voucher alle imprese del settore turistico per la digitalizzazione 

Si comunica che dal 26 aprile 2021 il bando è chiuso per esaurimento dei fondi disponibili.

 


 

La Camera di Commercio di Salerno intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle imprese della filiera turistica provinciale attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

La misura è finalizzata a supportare interventi di digitalizzazione dei processi, informatizzazione, ammodernamento tecnologico per migliorare l’efficienza aziendale e l’organizzazione del lavoro

 

A chi è rivolto

Le micro, piccole e medie imprese con sede legale e operativa nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Salerno, operanti nell’ambito della filiera turistica, come definita nella “scheda tecnica” allegata al Bando, che abbiano registrato nei primi 9 mesi del 2020 un calo del fatturato pari ad almeno il 30% rispetto al fatturato prodotto nel medesimo periodo dell’anno precedente

 

Cosa finanzia

Il bando consente di finanziare le spese relative all’acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie per le quali si richiede il voucher.

Attenzione! Le spese ammissibili devono essere sostenute a partire dalla data di approvazione del presente bando e fino al 120° giorno successivo alla data della determinazione di approvazione del beneficio.

 

Qual è il contributo

È prevista la concessione di un voucher nella misura del 100% delle spese ammissibili, per un importo unitario massimo di 3.500,00 euro.

Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità di euro 250,00 nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto dei pertinenti massimali de minimis.

L’importo minimo dell’investimento dovrà essere pari ad almeno € 1.500 del progetto presentato dall’impresa

Come si partecipa

Le richieste devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov (clicca qui per accedere), dalle ore 8:00 del 21/12/2020 fino ad esaurimento fondi. Le risorse verranno assegnate secondo una procedura valutativa a sportello, secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

 

Modulistica per la concessione - (Cliccare sul titolo di ogni modello per scaricarlo) 

- Domanda del contributo

- Procura per sottoscrizione domanda

- Dichiarazione Rating di legalità

- Descrizione intervento

- F23 per bollo

Istruzioni per la compilazione del modello F23

  • Codice Ufficio/Ente : TE3
  • Codice Tributo:          456T
  • Riferimento Bando:    Delibera di G.C. n°  61 del 02/12/2020

 

Modulistica per la rendicontazione/liquidazione

- Domanda per liquidazione del contributo

- Procura per la sottoscrizione della domanda di liquidazione

- Fac simile dichiarazione di conformità agli originali delle fatture

 

 

Ultima modifica: Lunedì 26 Aprile 2021