Certificati Origine

Con nota n. 62321 del 18/03/2019, il Ministero dello Sviluppo Economico, d’intesa con Unioncamere, ha diramato l’aggiornamento delle disposizioni per il rilascio dei certificato d’origine delle merci da parte delle Camere di commercio, per uniformare le procedure di richiesta e di rilascio dei certificati al Codice Doganale dell’Unione (CDU) – Regolamento (UE) 952/2013 e alle nuove linee guida di Eurochambres.

https://www.mise.gov.it/index.php/it/94-normativa/circolari,-note,-direttive-e-atti-di-indirizzo/2039451-nota-ministeriale-18-marzo-2019-n-62321-disposizioni-per-il-rilascio-dei-certificati-di-origine-e-dei-visti-per-l-estero

Dal 1 giugno 2019 è obbligatorio richiedere i certificati d’origine in modalità telematica, nel rispetto delle disposizioni contenute nel CAD (Codice dell’amministrazione digitale) relativamente alle modalità di comunicazione tra imprese e pubbliche amministrazioni, con la futura prospettiva di trasferire alle imprese i certificati in modalità digitale.

Già da diversi anni, la Camera di Commercio di Salerno ha messo a disposizione delle imprese salernitane la piattaforma “Cert’O”, attraverso la quale è possibile trasmettere la richiesta telematica del certificato d’origine corredata dalla relativa documentazione giustificativa (fattura di esportazione, eventuali fatture d’acquisto, documentazione attestante l’origine di merci estere, ecc.).

Con la stessa procedura, è possibile richiedere anche visti su documenti da valere all’estero (visto per deposito, visto poteri di firma, legalizzazione delle firme).

L’attivazione del servizio di trasmissione telematica del certificato d’origine “Cert’O” prevede:

  • il possesso di un dispositivo di firma digitale da parte del titolare/legale rappresentante/procuratore con poteri di rappresentanza dell’impresa richiedente;
  • la registrazione dell’impresa sul sito www.registroimprese.it per la sottoscrizione di un abbonamento gratuito al servizio “Telemaco” di Infocamere con profilo Consultazione + Invio Pratiche + Richiesta Certificati;
  • la costituzione del prepagato per il pagamento online dei diritti di segreteria dovuti per il rilascio dei certificati d’origine.

La guida per la predisposizione delle pratiche telematiche è disponibile on line, nella funzione help della piattaforma www.registroimprese.it e negli allegati di questa pagina.

I certificati d’origine vidimati devono essere ritirati presso lo sportello “Albi e ruoli” dell’Ente, solo dopo AVER RICEVUTO L’AVVISO DI CHIUSURA DELLA PRATICA all’indirizzo e-mail comunicato dall’impresa al momento della registrazione alla piattaforma. IN OGNI CASO SI SPECIFICA CHE LE RICHIESTE SARANNO LAVORATE TASSATIVAMENTE IN ORDINE CRONOLOGICO DI ARRIVO.

PER LE PRATICHE PERVENUTE ENTRO LE ORE 12:00 IL RILASCIO AVVIENE IL TERZO GIORNO LAVORATIVO SUCCESSIVO ALLA DATA DI RICEZIONE DELLA RICHIESTA.

LE RICHIESTE PERVENUTE DOPO LE ORE 12:00 SI CONSIDERANO PERVENUTE IL PRIMO GIORNO LAVORATIVO SUCCESSIVO.

PER LE PRATICHE IN CORREZIONE I TERMINI INDICATI PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO RIPARTONO DALLA CHIUSURA DELLA CORREZIONE.

LE IMPRESE SONO, PERTANTO, INVITATE A PROGRAMMARE IN TEMPO UTILE LA RICHIESTA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI ORIGINE.

 

Diritti di segreteria:

€ 5,00 per ciascun originale vistato + € 5,00 per ogni copia richiesta.

Ultima modifica: Venerdì 13 Marzo 2020